Venerdì, 15 Novembre 2019

Sider Alloys. Rota (Fiom), Portovesme diventi priorità per il Governo

“Si è svolto oggi il tavolo al Mise sulla vertenza Sider Alloys (ex Alcoa di Portovesme). In queste settimane grazie al lavoro del Ministero dello Sviluppo economico e dell’azienda è stato possibile riuscire a superare una serie di ostacoli che rendono irrealizzabile l’applicazione del prezzo riferito allo stabilimento di Portovesme. Si tratta dei punti relativi agli oneri di sistema, all’interrompibilità e agli oneri indiretti sulla CO2.

Mentre gli altri temi saranno affrontati successivamente, a partire dalle quote Ets, che tra l’altro hanno bisogno di una copertura finanziaria dal Mef.

Rimane invece assolutamente inaccettabile la tempistica con cui si procede, e che individua il mese di settembre come data possibile per risolvere altre questioni riguardo al prezzo dell’energia.

Per queste ragioni abbiamo chiesto all’azienda e al Ministero di intensificare il più possibile le fasi di confronto per definire un costo dell’energia compatibile e di fissare quanto prima un incontro al Mise.

Inoltre, è stato posto il tema della copertura economica degli ammortizzatori sociali sia per le risorse già stanziate, che ancora non sono state percepite dai lavoratori a decorrere dal mese di gennaio, sia per il rifinanziamento dei mesi successivi dato che le risorse previste garantiscono l’erogazione fino al mese di agosto".

Lo dichiara in una nota Mirco Rota, coordinatore siderurgia per la Fiom nazionale.

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

 

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search