Martedì, 25 Giugno 2019

Fca-Cnhi. De Palma (Fiom), il premio non basta: aumento in paga base e tutti al lavoro

“Per i lavoratori di FCA e CNHi che ogni mese hanno una retribuzione della “paga base” più bassa degli altri metalmeccanici e in molti stabilimenti devono fare i conti con la cassa integrazione, l'erogazione di un premio completamente variabile, ottenuto dalla intensificazione dell'efficienza di stabilimento, è un risultato lontano dal riconoscimento del lavoro e dei sacrifici dei lavoratori.

La Fiom ritiene indispensabile che il sistema salariale previsto dal CCSL sia rinegoziato a partire dalla nostra richiesta di aumento della “paga base” e di un sistema premiante contrattato che redistribuisca per tutti i lavoratori i risultati conseguiti sia a livello di gruppo che di stabilimento, riconoscendo il lavoro e non distribuendo solo parte di quanto l'azienda risparmia con l'efficientamento degli impianti.

L'occasione utile per tutti i lavoratori di FCA e CNHi per migliorare la retribuzione è il negoziato in corso vista la scadenza del Contratto Specifico e la disponibilità della delegazione aziendale all'aumento dei minimi tabellari richiesto dalla Fiom.”.

Lo dichiara in una nota Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive.

 

                                                                                                          Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma,  31 gennaio 2019

 

Tags: , ,

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search