Giovedì, 02 Luglio 2020

Lavoro e salute. Marcelli (Fiom): “Necessario rafforzare ruolo e competenze dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza”. Assemblea nazionale oggi a Milano

“Stando ai dati recentemente diffusi dall’Inail, nel corso del 2012 si sarebbe verificata una contrazione degli infortuni sul lavoro. Infatti, a fronte di un totale di 726mila infortuni registrati nel 2011, l’anno scorso l’Istituto ha registrato un totale di 656mila infortuni. In sostanza, l’Inail parla di una riduzione del 9% del totale degli infortuni sul lavoro e di una riduzione più forte nell’industria, pari al 16%.” Lo ha detto Maurizio Marcelli, responsabile dell’Ufficio Salute, ambiente, sicurezza della Fiom-Cgil, nella relazione con cui ha preso avvio questa mattina, a Milano, l’Assemblea nazionale degli Rls (Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza) intitolata “La qualità del lavoro tutela la salute”.
“Saremmo lieti di poter salutare un dato positivo in materia di infortunistica sul lavoro – ha detto Marcelli - ma, purtroppo, non siamo in grado di farlo. Infatti, è del tutto evidente che, come osserva lo stesso Inail, questo calo del totale degli infortuni è ampiamente dovuto alla contrazione dell’attività produttiva dovuta alla crisi in corso. E’ logico che una significativa riduzione delle ore lavorate porti con sé una riduzione delle occasioni in cui possono verificarsi infortuni.”
“Va invece sottolineato – ha poi affermato Marcelli – che, a quanto ci risulta si stia verificando una crescita delle malattie professionali, in particolare quelle che vanno a danno dell’apparato muscolo-scheletrico. Ciò dipende, con ogni probabilità dal fatto che, nella crisi, vi sia una tendenza, che coinvolge numerose imprese, a intensificare ritmi e onerosità della prestazione lavorativa.”
“Vi sono dunque due terreni – ha detto ancora Marcelli - su cui nel prossimo futuro dovrà svilupparsi l’azione degli Rls: da un lato una ripresa dell’iniziativa sui temi dell’organizzazione del lavoro; dall’altro una più accentuata attenzione alle problematiche dell’ambiente esterno ai luoghi della produzione. E ciò fino a cominciare a pensare a un’evoluzione degli Rls in Rlsa, dove ‘a’ stia, ovviamente, per ‘ambiente’.”
“Per tutto ciò – ha concluso Marcelli – occorre che il sindacato si impegni per rafforzare ruolo e competenze dei nostri già molto valorosi Rls.
I lavori dell’Assemblea, che si svolgono in un salone della Camera del lavoro di Milano gremito da circa 400 delegati, saranno conclusi, intorno alle ore 16:00, dall’intervento del Segretario generale della Fiom, Maurizio Landini.

 

Fiom-Cgil/Ufficio stampa
 

Roma, 19 aprile 2013

 

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search