Giovedì, 02 Luglio 2020

Alcatel Lucent. Turi: “Nulla di fatto al ministero del Lavoro per scongiurare i licenziamenti. I lavoratori scioperano il 29 aprile”

LOGOFIOM-180X120

Roberta Turi, segretaria nazionale Fiom-Cgil, ha rilasciato oggi la seguente dichiarazione.

Si è svolto oggi il previsto incontro al ministero del Lavoro sulla procedura di licenziamento collettivo che coinvolge 43 lavoratrici e lavoratori di Alcatel Lucent.

Durante l'incontro l'azienda ha ribadito le motivazioni che l'hanno portata ad avviare questa procedura al fine di chiudere definitivamente Shift plan (il piano di ristrutturazione).

La Fiom ha ribadito la propria contrarietà ai licenziamenti e la disponibilità a discutere di strumenti alternativi. Se l'azienda fosse disponibile a prorogare la cassa integrazione, lavorando sulla ricollocazione interna dei lavoratori e aumentando l'incentivazione all'esodo, si potrebbe arrivare ad azzerare in pochi mesi il numero degli esuberi.

L'incontro è finito ancora una volta con un nulla di fatto e le parti si sono riaggiornate al 7 di maggio, che sarà l'ultimo giorno utile per raggiungere un'eventuale ipotesi di accordo.
A fronte dell'esito negativo dell'incontro, a sostegno della vertenza contro i licenziamenti, il coordinamento sindacale Alcatel Lucent ha proclamato 8 ore di sciopero da effettuare mercoledì 29 aprile. Nella stessa giornata una delegazione di lavoratori sarà in presidio a piazza Montecitorio a partire dalle 12, dove chiederà ai parlamentari di sostenere la vertenza per impedire i licenziamenti e assicurare un futuro a tutti i lavoratori di Alcatel Lucent.

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma, 24 aprile 2015

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search