Lunedì, 06 Aprile 2020

Micron. Turi (Fiom): «Fumata nera al ministero del Lavoro. Aspettando l’incontro del 7 aprile, ultimo utile a evitare i licenziamenti, venerdì 4 aprile 8 ore di sciopero con manifestazione davanti palazzo Chigi»






Roberta Turi, segretaria nazionale della Fiom-Cgil e responsabile del settore Ict, ha rilasciato oggi la seguente dichiarazione.

 

«Si è svolto ieri il primo incontro al ministero del Lavoro sulla procedura di licenziamento collettivo che vede coinvolti 419 lavoratori della Micron delle sedi di Catania, Agrate, Vimercate, Arzano e Avezzano. L’incontro è terminato con posizioni ancora molto distanti tra azienda e sindacati.»
 
«L’azienda acconsentirebbe a un percorso di cassa integrazione straordinaria che però sarebbe solo un’anticamera per i licenziamenti.»
 
«La cosa positiva è che si è cominciato a parlare di ricollocazione in StMicroelectronics, ma al momento il numero non è stato comunicato e sarebbero solo una minima parte degli esuberi.»
 
«Il prossimo incontro si terrà il 7 aprile nella stessa sede, ma se la posizione della Micron non cambierà e l’intervento di StMicroelectronics non sarà sostanziale, si andrà verso un mancato accordo.»
 
«Più di una settimana fa abbiamo chiesto un incontro al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per intervenire su una vicenda che vede più di quattrocento tecnici e ingegneri elettronici rischiare il loro posto di lavoro. Ma visto che dalla Presidenza del Consiglio non abbiamo avuto nessun riscontro abbiamo deciso di “prenderci” l’incontro, proclamando 8 ore di sciopero con manifestazione di tutte le lavoratrici e i lavoratori Micron a Roma, davanti a palazzo Chigi, dalla mattina di venerdì 4 aprile.»

 


Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

Roma, 2 aprile 2014

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search