Mercoledì, 21 Aprile 2021

Nokia solutions networks. Turi (Fiom): «L'azienda licenzia per email. Da stamattina i lavoratori di Cassina de' Pecchi bloccano la fabbrica»

LOGOFIOM-180X120

 

 

Roberta Turi, segretaria nazionale Fiom-Cgil, ha rilasciato oggi la seguente dichiarazione.

 

«Nel pomeriggio di venerdì scorso 105 lavoratrici e lavoratori, dei 450 dipendenti nelle sedi Nokia di Cassina de' Pecchi, Roma e Napoli, hanno ricevuto una email con la quale l'azienda comunicava il loro licenziamento.»

 

«Circa due mesi fa, Nokia ha avviato la collocazione in mobilità dichiarando 154 esuberi nel Gruppo e infine, la settimana scorsa, ha annunciato di non voler avere più nessun contatto con le organizzazioni sindacali.»

 

«Da questa mattina, le 99 lavoratrici e lavoratori licenziati di Cassina de' Pecchi – 4 sono quelli di Roma e 2 del sito di Napoli – presidiano i cancelli dell'azienda impedendo di fatto tutte le attività, decisi ad andare avanti nella loro mobilitazione fino a quando il Governo non attiverà il tavolo che abbiamo richiesto ai ministeri dello Sviluppo economico e del Lavoro, e alla Presidenza del Consiglio dei ministri.»

 

«Per la Fiom oltre alla necessità di risolvere nell'immediato la situazione dei lavoratori licenziati, è fondamentale che si discuta in sede istituzionale del futuro di Nokia nel nostro paese, dove l'azienda ha già drasticamente ridotto la sua presenza.»

 

«I lavoratori e le lavoratrici, e la Fiom con loro, sono determinati a continuare la lotta finché non avranno delle risposte da azienda e Istituzioni.»

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

Roma, 6 ottobre 2014

Twitter Fiom nazionale

Fiom-Cgil nazionale

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search