Giovedì, 13 Agosto 2020

Wartsila Italia: No all’ennesima riorganizzazione!

Mercoledì 13 maggio, in videoconferenza, si è riunito il Coordinamento sindacale Wartsila Italia unitamente alle strutture nazionali e territoriali di FIM FIOM UILM per esaminare la situazione industriale, produttiva e occupazionale del gruppo.

La pandemia Covid 19, i cui effetti in materia di salute e sicurezza dei lavoratori sono stati gestiti positivamente dai Comitati aziendali costituiti nei siti, ha aggravato una situazione di mercato e di carico di lavoro del gruppo Wartsila Italia già preoccupante, una crisi affrontata in queste settimane anche con l’utilizzo della Cig con causale Covid 19.

Una situazione sanitaria che aggrava le previsioni produttive per il 2020 in tutto il gruppo e che rischia di essere usata dalla multinazionale anche per giustificare l’annunciata riorganizzazione della corporate Wartsila con prevedibili, pesanti, impatti anche nei siti italiani.

Nel respingere fin d’ora qualsiasi ipotesi di ridimensionamento, industriale e occupazionale di Wartsila Itaila, il Coordinamento da mandato a FIM FIOM UILM nazionali di richiedere un urgente incontro all’azienda per una verifica dei piani produttivi e degli impegni occupazionali già assunti con l’accordo del 25 luglio scorso.

A valle dell’incontro con l’azienda, il Coordinamento nazionale Wartsila e FIM FIOM UILM organizzeranno in tutti i siti del gruppo, con il massimo coinvolgimento dei lavoratori, la più ampia informazione.

Fim, Fiom, Uilm Nazionali

Il coordinamento Sindacale Wärtsilä Italia

Roma, 14 maggio 2020

Attachments:
FileFile size
Download this file (4461 - Wartsila comunicato unitario.pdf)Wartsila Italia: No all’ennesima riorganizzazione!257 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search