Venerdì, 20 Maggio 2022

Ti Group. Avviato un percorso di relazioni sindacali

Si è svolto oggi 25 giugno 2019, il coordinamento nazionale della Ti Group richiesto dalle Oo.Ss. Fim, Fiom, Uilm nazionale in base all'art.9 del Ccnl, per una informativa sull'andamento recente e quello prevedibile dell'attività dell'impresa e la situazione economica nonché occupazionale.

L'incontro al quale ha partecipato la Confindustria di Genova e le delegazioni sindacali dei vari territori Basilicata, Brindisi, Genova, l'Amministratore delegato ha illustrato il piano industriale del Gruppo per i prossimi tre anni, nello specifico la situazione dei diversi siti, Cisliano, Busalla, Brindisi e Melfi, con i rispettivi livelli occupazionali e le saturazioni in base alle produzioni.

La Fiom-Cgil nazionale è intervenuta sottolineando l'importanza di una riunione come quella di oggi che ha visto avviare un percorso di relazioni sindacali che dovrà necessariamente continuare e svilupparsi con ulteriori incontri nei vari territori e che dovrà dare risposte concrete ai lavoratori su prospettive future di lavoro.

Durante la riunione la Fiom, nel considerare necessario il piano di investimenti presentato dalla Direzione, ha sostenuto l'importanza di garantire il mantenimento degli attuali livelli occupazionali di tutto il Gruppo per la messa in sicurezza di tutti i siti, in particolare modo per superare l'utilizzo di ammortizzatori sociali su Melfi e per dare la prospettive di stabilizzazione per i lavoratori precari.

La Fiom ha inoltre sottolineato la necessità di un percorso di formazione e di crescita professionale per tutti i lavoratori per una valorizzazione di un lavoro di qualità che possa anche garantire una maggiore sicurezza negli stabilimenti.

Soprattutto importanti sono gli investimenti e gli interventi prospettati dall'azienda su innovazione e tecnologia degli impianti, per rispondere ad una competizione del mercato che per superare le crisi industriali divide i lavoratori con l'obiettivo di ridurre i costi.
Gli investimenti in ricerca, sviluppo ed innovazione del prodotto, il miglioramento costante della condizione degli stabilimenti è il presupposto per il consolidamento della Ti Group e per la naturale redistribuzione di una parte della ricchezza prodotta a vantaggio dei lavoratori.

La Fiom-Cgil ritiene importante che ci siano ulteriori aggiornamenti con la Direzione implementando le relazioni sindacali per dare risposte concrete in termini di diritti ai lavoratori di tutti i siti del gruppo.

Fiom-Cgil nazionale

Roma, 26 giugno 2019

Attachments:
FileFile size
Download this file (2388 - TI GROUP comFiom 26.6.2019.pdf)Ti Group. Avviato un percorso di relazioni sindacali105 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search