Giovedì, 21 Novembre 2019

Blutec. De Palma (Fiom), non si affida alla sorte il destino dei lavoratori

“Sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico è stato lanciato il sorteggio, previsto per domani mercoledì 16 ottobre, per la ricerca degli organi delle procedure di amministrazione straordinaria per Blutec: la designazione dei Commissari giudiziali, la nomina dei Commissari straordinari e dei membri dei Comitati di sorveglianza.

 

La legge e la procedura prevedono in un contesto di crisi come quella di Blutec la possibilità di decisione da parte del Ministro competente.

La Fiom non condivide la strada intrapresa dal Mise perché è necessario dare continuità rispetto all'attuale amministratore giudiziario, al fine di ridurre la sofferenza dei lavoratori a partire da quelli di Termini Imerese, che non percepiscono la cassa integrazione da giugno. Chiediamo, quindi, al Governo di sbloccare urgentemente la cassa integrazione.

È incomprensibile quello che sta accadendo: la proprietà sotto inchiesta della magistratura nelle scorse settimane ha visto l’assegnazione dal Tribunale di un’altra azienda in crisi da anni, l'Alcar.

Ci sono momenti in cui bisogna assumersi delle responsabilità per evitare il precipitare della situazione per i lavoratori di Bluetc, anche degli stabilimenti di Atessa e Tito. Un cambio di commissario determina per la Fiom lo stop a qualsiasi procedimento ex articolo 47 per l'eventuale cambio degli interlocutori giudiziali.

In questi mesi abbiamo avuto l’opportunità di confrontarci, anche scontrarci, con dell'amministratore giudiziario, che è riuscito a gestire una situazione molto complicata, scongiurando il fallimento della società e migliorando la situazione dei lavoratori.

Le nuove nomine rischierebbero di vanificare il prezioso lavoro svolto fino ad ora e metterebbero in difficoltà il percorso per la reindustrializzazione di un'area di crisi complessa come Termini Imerese e per il rilancio produttivo degli stabilimenti del Piemonte, Abruzzo e Basilicata.

Per la vertenza Blutec non abbiamo più tempo”.

Lo dichiara in una nota Michele De Palma, segretario nazionale Fiom-Cgil e responsabile automotive

 

                                                                                                          Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

Roma, 15 ottobre 2019

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search