Martedì, 11 Agosto 2020

Si allarga il perimetro di Telespazio si restringe quello di Vitrociset

Nella giornata del 23 Luglio si è tenuto l’incontro della procedura Art.47 relativo alla cessione del ramo d'azienda del settore spazio di Vitrociset nei confronti di Telespazio, alla presenza degli AD delle Società, la Direzione Corporate Leonardo e il Coordinamento nazionale FIM-FIOM-UILM.

L'incontro ha visto gli Amministratori Delegati spiegare le motivazioni dell'operazione industriale, che consolida la posizione della società Telespazio allargandone il perimetro e gli spazi potenziali di mercato sopratutto a livello europeo, aumentando il peso e l'attuale leadership già oggi importante.

Al contempo l'operazione riduce i segmenti di mercato in Vitrociset, sia dal punto di vista industriale sia per quanto concerne la parte economico-finanziaria, privandosi del settore che per ordini e ricavi nel 2019 aveva registrato le migliori performance, in un anno che tuttavia ha visto Vitrociset non raggiungere gli obbiettivi fissati.

Come FIOM-CGIL non possiamo che ritenere positiva l'operazione per Telespazio, evidenziando come l'allargamento e le sinergie che si produrranno con la cessione del ramo d'azienda, non possono che far bene alla principale Azienda controllata a maggioranza da parte di Leonardo nel settore dello spazio, tuttavia le incertezze per il futuro industriale di ciò che rimane in Vitrociset permangono e si allargano, in una Azienda che ha molte attività in concorrenza con Leonardo, alle quali si aggiunge una situazione economico-finanziaria critica.

A tal proposito ad un anno e mezzo dall'acquisizione delle quote societarie da parte di Leonardo, è indispensabile che la capogruppo costruisca le condizioni per cui Vitrociset possa crescere come fatturato e attività, altrimenti il rischio concreto è che il dimagrimento della controllata diventi un problema di sostenibilità industriale.

La cessione del ramo avrà i suoi effetti non prima dell'autunno del 2020, i Lavoratori che confluiranno in Telespazio, potranno su base volontaria avere un colloquio con gli HR per comprendere al meglio la nuova realtà della Società che acquisisce.

Fatte salve le condizioni contrattuali e normative che rimarranno inalterate, le Parti hanno preso formale impegno ad incontrarsi al rientro dalla chiusura estiva, per aprire un confronto di armonizzare dei trattamenti per i lavoratori che entrano in Telespazio, ma anche per coloro che rimangono in Vitrociset, rispetto a quelli previsti dagli accordi di Gruppo presenti nelle Società Telespazio e Leonardo.

Per la FIOM-CGIL resta inteso, che non potranno esserci i sommersi e i salvati, ma soluzioni condivise che consentano a tutti gli attuali Lavoratori di Vitrociset il riconoscimento di quanto oggi previsto in Telespazio e Leonardo, con i tempi che le Parti definiranno nel corso della trattativa.

Fiom-Cgil nazionale

Roma 23 Luglio 2020

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search