Sabato, 04 Dicembre 2021

Tasi. Accordo sul Pdr 2020, ora avanti con la trattativa

Lo scorso 23 aprile si è svolto, presso la sede di Unindustria di Roma, l’incontro fra le Segreterie nazionali di Fim, Fiom, Uilm unitamente al Coordinamento nazionale delle Rsu di Thales Alenia Space Italia (TAS-I) e la Direzione aziendale di TAS-I per affrontare il tema legato al valore del PDR 2020.

A fronte del mancato raggiungimento degli obiettivi posti dal management della JV ha determinato relativamente all’anno 2020 in parte derivati anche dalla situazione pandemica, sulla base dell’accordo del 2012, il valore del PDR risulta 206€.

Nel riscontrare questo valore, sulla base dell’impegno profuso dalle lavoratrici e dai lavoratori TASI ed in considerazione dell’importante mole di attività che interesserà i siti italiani nei prossimi anni, frutto dell’importante campagna commerciale sviluppata le Segreterie nazionali ed il Coordinamento nazionale TASI hanno quindi chiesto alla Direzione aziendale, di individuare una soluzione transitoria sulla scorta di quanto avvenuto anche lo scorso anno, anche alla luce della presentazione e dell’avvio del confronto sulla piattaforma per il rinnovo del Contratto integrativo aziendale, con la quale si intende avviare un confronto sull’attuale meccanismo per la determinazione del PdR.

Dopo un ampio e approfondito confronto è stata quindi raggiunta un’intesa che prevederà 

l’erogazione di un Premio di Risultato “una tantum” del valore economico onnicomprensivo pari a 1000€ (compreso il valore raggiunto del pdr pari a 206€) riparametrati al quinto livello come previsto dal contratto di secondo livello del 2012 che sarà erogato nel mese di luglio 2021;

l’erogazione di una una tantum del valore 500 euro che sarà erogato nel mese di dicembre 2021;

l’azienda non provvederà inoltre all’assorbimento degli aumenti contrattuali nel biennio 2021-2022.

Riteniamo con questa intesa di aver assicurato un importo economico che, indipendentemente dall’andamento dei risultati aziendali, riconosca il lavoro che è stato svolto e che aspetta nei prossimi anni per tutti i dipendenti di TASI.

Fim, Fiom, Uilm e il Coordinamento nazionale TASI hanno inoltre previsto il riavvio del confronto con l’azienda per affrontare il tema relativo al nuovo PDR e per sugli altri temi della piattaforma presentata.

Fim-Fiom-Uilm nazionali

Roma, 28 aprile 2021

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search