Lunedì, 24 Giugno 2019

Telespazio - E-Geos: informativa annuale

Il 4 giugno si è tenuto l’incontro annuale per considerare i risultati dell’esercizio 2018 ed avere indicazioni sull’andamento economico e industriale dell’anno in corso anche in relazione alle indicazioni evolutive di un settore, quello dello spazio che è tornato nuovamente nell’orbita di attenzione per Leonardo.

Presente al tavolo per l’Azienda l’amministratore delegato del Gruppo Telespazio ing. Pasquali coadiuvato dall’ing. Comparini per E-Geos e dalla direzione del personale delle aziende. L’ing. Pasquali ha illustrato alle Segreterie nazionali e al Coordinamento nazionale di Fim Fiom Uilm di Telespazio ed e-Geos i dati di chiusura esercizio 2018.

I risultati sotto riportati evidenziano il cambio di passo avvenuto rispetto allo scorso esercizio ed un sostanziale raggiungimento degli obiettivi di budget prefissato per tutti gli indicatori.

Gruppo Telespazio

Indicatore

economico

Consuntivo

2018 (M€)

Ordini

531,0

Ricavi

492,7

EBITA

46,1

FOCF

32,6

L’AD ha rappresentato gli effetti del lavoro svolto nello scorso anno che fra gli obiettivi principali aveva quello di lavorare per annullare le fragilità derivanti da gestioni progettuali critiche, dal bisogno di riposizionamento del business Satcom dalla necessità di migliorare la penetrazione commerciale anche avvalendosi delle sinergie rivenienti dal gruppo Leonardo.

Da quanto si evince dalle informazioni rappresentate nella presentazione, obiettivi, quelli suesposti, raggiunti in pieno poiché:

  • GokTurk chiuso positivamente con accettazione nel dicembre 2018

  • La Lob Satcom ha effettuato un eccellente riposizionamento del business indirizzando positivamente l’offerta verso settori diversi che stanno dando marginalità e potenzialità di crescita importante

  • La collaborazione avviata con la struttura commerciale centrale (CCO) di Leonardo ha consentito di espandere sicuramente l’operatività commerciale permettendo al gruppo Telespazio di saggiare nuovi mercati, potendo contare su una offerta ricca di appeal in settori civili che stanno apprezzando le capacità di generare servizi a supporto del business.

  • Rinnovato l’accordo con ASI per Cosmo-Skymed, importante traguardo che consentirà ad E-Geos di poter liberare ulteriori energie per continuare a spingere sul versante dell’offerta commerciale nel mercato delle Geo Informazioni, con un obiettivo molto ambizioso ma perseguibile, quello di diventare il terzo player internazionale a tutto campo e competere anche per volumi con i competitor di oggi (Airbus e Maxar).

Risultati sostanzialmente in linea provengono dalla Lob SSO e quest’anno ancora decisamente positivi da e-GEOS.

La fase decisamente interessante è legata al piano di sviluppo che il gruppo Telespazio che l’ing. Pasquali ha rappresentato al quale si intende apportare una spinta aggiuntiva – Boost -accompagnata da investimenti sostenuti da entrambi i soci Leonardo e Thales e da importanti azioni commerciali e di prodotto che si sostanziano attraverso programmi realistici che prevedono:

  • Arricchimento dell’offerta nei settori civile e militare potendo contare anche dall’accorpamento delle attività ora in capo alla Vitrociset

  • Potenziali collaborazioni e/o acquisizioni nell’ambito delle attività della Lob SSO

  • Individuazione di collaborazioni con potenziali clienti di levatura internazionale per sviluppare una offerta importante nel settore dei servizi di Geoinfo indirizzati all’Agricoltura

  • Sviluppo del rapporto con la DLR, agenzia spaziale tedesca (insieme soci in SpaceOpal) per arricchire ulteriormente l’offerta

  • Sviluppo dell’offerta legata ai nuovi servizi di Space Awareness richiesti nell’ambito della crescita di costellazioni private di satelliti per uso civile

Attraverso queste azioni di carattere industriale, l'azienda si pone l’obbiettivo molto impegnativo e ambizioso di raddoppiare nel prossimo quinquennio (2019-2023) le dimensioni del gruppo Telespazio in ambito economico (fatturato e ordini). In un mercato le cui previsioni di crescita, nel periodo di riferimento sopra indicato, sono del 7% a livello mondiale, tale obbiettivo risulta essere particolarmente sfidante e nel prossimo biennio si comprenderà, in un mercato per alcuni aspetti particolarmente volatile e in movimento, se le ambizioni industriali si realizzeranno nella pratica.

Naturalmente in questo percorso evolutivo che l’azienda intende cogliere anche attraverso il coinvolgimento attivo di tutti i lavoratori verso questi obiettivi, la formazione riveste un ruolo centrale poiché l’esigenza di poter contare sulle giuste ed aggiornate professionalità.

Proprio su questo tema la sensibilità e l’attenzione dell’azienda è decisamente alta dal momento che le uscite previste in base all’art.4 Fornero saranno numerose e si procederà, anche per sostenere adeguatamente il piano di crescita, all’inserimento di nuove risorse identificate anche attraverso la collaborazione con le Università per poter contare su di un osservatorio di primario valore nella scelta delle opportunità.

Il Conseguente riscontro a questa situazione è un Premio di Risultato che oscilla dai 1968 della Lob SATCOM ai 2520€ di E-Geos e i cui dettagli degli importi sono riportati nelle tabelle allegate.

Alcune riflessioni:

alla luce dello scambio di informazioni avvenuto con trasparenza e dovizia di informazioni circa il contesto in cui il gruppo Telespazio opera, le segreterie nazionali di Fim, Fiom e Uilm riaffermano l’importanza della definizione di una strategia per il settore Spazio, che dovrà concorrere a regolare gli equilibri all’interno della Space Alliance Europea in assenza della quale il ruolo del gruppo Telespazio potrebbe restare confinato ad un ambito che ne vedrebbe penalizzare le importanti potenzialità.

In quest’ottica chiediamo anche a Leonardo di farsi promotrice di un tavolo di confronto allargato che veda coinvolta anche la Thales Alenia Space come parte attiva di questo processo virtuoso di crescita di Telespazio che, pur indicatoci come avviato, presenta ancora alcuni importanti elementi da declinare con maggiore dettaglio.

Registriamo con favore il percorso di riequilibrio del sito operativo di Scanzano che grazie agli ordini acquisiti si sta caratterizzando nell’offerta di servizi hosting fugandone definitivamente qualsiasi ipotesi di chiusura e gettato le basi per uno sviluppo e crescita di attività anche in termini di risorse impegnate.

A margine dell’incontro è stato anche chiarito che, a fronte del positivo parere espresso da Leonardo, l’azienda procederà in tempi brevi alla totale sostituzione dei buoni pasto della Qui Ticket.

 

FIM FIOM UILM Nazionali

Coordinamento RSU Telespazio E-Geos

Roma, 6 giugno 2019

Attachments:
FileFile size
Download this file (20190606 Telespazio-E-Geos comunicato unitario informativa annuale.pdf)Telespazio – E-Geos: informativa annuale468 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search