Sabato, 13 Agosto 2022

Telespazio/E-Geos vola basso

logo-fiom-115-300

 

In data 14 giugno, presso l’Unione Industriali di Roma, si è svolto l’incontro relativo all’informativa annuale sui risultati dell’esercizio 2015 e l’illustrazione del piano industriale a cui hanno partecipato le Rappresentanze nazionali e le RSU di Telespazio/e-Geos. Per le aziende erano presenti i due AD, i responsabili HR e il responsabile delle Relazioni Industriali.

I risultati dell’esercizio 2015, così come illustrati dall’ing. Pasquali, denotano per il gruppo Telespazio:

- Un sostanziale rispetto delle previsioni nel valore degli ordini

- Una forte riduzione del valore dell’ebita sulle previsioni di budget (- 26 €M)

  • Un calo di 50 €M rispetto alle previsioni di budget per quanto riguardante il VdP

I risultati negativi dell’ebita e del VdP sono stati giustificati come dipendenti da tre fattori:

- le passività generate dal contratto GOKTURK per la quota di competenza 2015 sul bilancio TPZ

- il negativo andamento del mercato brasiliano che ha condizionato i risultati operativi della branch Telespazio Brasile

  • I risultati non positivi rispetto al budget del VdP (-14 €M) e dell’ebita (-7 €M) di e-Geos, che si accompagnano anche ad una diminuzione del valore stimato degli ordini (-10 €M)

Per quanto riguarda le proiezioni per il futuro e il piano strategico, l’azienda ha presentato un quadro che prevede: ulteriore efficientamento dei costi, ottimizzazione dei settori commerciali, miglioramenti del portafoglio prodotti, blocco delle assunzioni e investimenti fermi al livello del 2015, cioè circa al 3% del VdP di Gruppo.

La delegazione Fiom giudica del tutto insoddisfacenti sia l’analisi delle cause delle negatività 2015 che le azioni previste nel piano industriale presentato.

La visione che ne è emersa è quella di un Gruppo aziendale sostanzialmente fermo al palo, dove non si programmano investimenti sufficienti né si creano le basi per una crescita del business e delle competenze.

Nel frattempo non si verificano evoluzioni o cambiamenti di rotta nella gestione della Space Alliance con Thales, la quale, di contro, sta mostrando grande dinamicità sul mercato spaziale, sia in Francia che in campo internazionale.

Il tutto in un quadro di riferimento generale che vede i diretti competitors ottenere risultati favorevoli nei mercati di riferimento, anche in quelle aree geografiche nelle quali il Gruppo registra serie difficoltà (Brasile e Spagna).

Anche la situazione di-Geos ci sembra particolarmente degna di attenzione, in quanto azienda che nel corso del 2015 ha riportato risultati significativamente inferiori al trend degli anni precedenti. In particolare ci riferiamo alla perdita di competitività e di ricavi nel settore”core” della vendita dati.

C’è bisogno che si concretizzino in fatti le dichiarazioni di strategicità riferite al Settore Spazio da parte del management Leonardo/Finmeccanica e che esse si traducano in una rinnovata capacità strategica ed in un forte sostegno della Capogruppo alle attività del Gruppo Telespazio, sia sui tavoli nazionali che europei ed internazionali.

Purtroppo anche la Telespazio risente di un piano tutto incentrato su risparmi ed efficientamenti, senza investimenti e che non guarda al futuro, ma solo al conto economico come Finmeccanica/Leonardo.

E’ necessario consentire una migliore valorizzazione ed utilizzo delle presenti capacità tecnologiche e del know-how delle aziende in modo da generare una crescita, ma tali migliorie non ci sembrano riconoscibili nelle strategie indicate dall’azienda per la quale le priorità sono rintracciabili solo negli efficientamenti e nelle chiusure.

Infine, a conferma di quanto sopra riportato, l’azienda ha illustrato gli importi del PdR 2015, di prossima liquidazione nelle competenze del mese di luglio. Avendo sia Telespazio che e-Geos raggiunto solo una quota parte degli obiettivi che costituiscono i parametri del PdR, come da accordo, le spettanze saranno pari a:

- 1.453 € al 5 livello per Telespazio (-697 € rispetto all’erogazione 2015)

- 1.132 € al 5 livello per e-Geos (-1018 € rispetto all’erogazione 2015)

Di seguito si riporta la tabella riepilogativa dei valori del Pdr 2016 per livello inquadramentale e divisi per azienda:

 

 

Livello 4

Livello 5

Livello 5S

Livello 6

Livello 7

Livello 8

Telespazio

1.346

1.453

1.575

1.642

1.696

1.817

e-Geos

1.048

1.132

1.226

1.279

1.321

1.415

 

Fiom nazionale

 

Roma, 16 giugno 2016

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search