Sabato, 21 Maggio 2022

Integrativo Techno Sky: gli aumenti devo essere veri

fim fiom uilm fismic ok

 

L’esecutivo sindacale Techno Sky, si è riunito a Roma il 20 aprile 2017 per analizzare lo stato delle relazioni sindacali con l’azienda, considerata la fase di stallo che da troppo tempo si sta verificando.

Ricordando che nell’incontro con la D.A. del 23/11/2016 l’azienda si è dichiarata disponibile al confronto per verificare la possibilità di inquadrare anche il personale T. S. nel contratto unico trasporto aereo con declaratorie e normative identiche al personale ENAV, a parità di mansioni, l’esecutivo ritiene non più procrastinabile la calendarizzazione di incontri serrati tra le parti per verificare la possibilità di raggiungere un accordo.

L’esecutivo inoltre, evidenzia che tenuto conto che è scaduto il contratto integrativo, un eventuale accordo non potrà essere a costo zero, come affermato più volte dall’azienda, e che la parificazione normativa potrà favorire una futura integrazione di Techno Sky con ENAV.

In merito alle modifiche intervenute nell’organizzazione del lavoro, a seguito del nuovo contratto Global Service, l’esecutivo ribadisce che ad oggi la materia è regolata dall’accordo sottoscritto nel 2011 e pertanto è necessario verificare la corretta applicazione dello stesso con l’apposita commissione, definita dal citato accordo.

 

Fim, Fiom, Uilm, Fismic nazionali

 

Roma, 3 maggio 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy