Martedì, 04 Agosto 2020

TechnoSky. Troppe distanze per un accordo, chiederemo incontro al Mise

fim-fiom-uilm-fismic

 

Lo scorso 1° marzo, le OO.SS. di Fim, Fiom, Uilm e Fismic si sono incontrate con la direzione aziendale TechnoSky nell'ambito della prima fase della procedura di raffreddamento avviata con la nostra apertura di vertenza.

La direzione aziendale, ha riconfermato interamente le distanze dalle nostre richieste, su orari di lavoro e Rls. Mentre per quello che riguarda la parificazione dei trattamenti economici e normativi con Enav, pur nell'attesa della definitiva approvazione del piano industriale, TechnoSky ha confermato la sola disponibilità all'applicazione di quanto già contenuto nel contratto del trasporto aereo senza ulteriori concessioni né economiche né normative. In sostanza ciò manterrebbe irrisolta la questione della disparità di trattamento in capo ai servizi complementari del CCNL trasporto aereo.

Infine abbiamo espresso totale contrarietà alla quotazione in borsa di un'azienda strategica come Enav e grave preoccupazione per i contenuti di un piano industriale che viene presentato nelle borse di tutto il mondo alla ricerca di acquirenti, ma non alle organizzazioni sindacali ed ai lavoratori.

Per queste ragioni abbiamo sottoscritto un verbale di mancato accordo e nei prossimi giorni chiederemo al Ministero un incontro così come previsto nella seconda fase della procedura di raffreddamento applicata al settore. La vertenza prosegue.

 

Fim, Fiom, Uilm, Fismic Nazionali

 

Roma, 7 marzo 2016

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search