Venerdì, 30 Ottobre 2020

Simav/Simmec. “Dopo il consolidamento serve un piano di rilancio”

Simav

 

Si è tenuto il giorno 18 dicembre u.s., presso la sede Assistal di Roma, l’incontro tra le segreterie Nazionali e Territoriali Fim Fiom Uilm, coordinamento RSU e la Direzione aziendale del gruppo SIRAM.

La Direzione aziendale ha dichiarato che, dopo la fase di rinnovo dei contratti nell’anno in corso con il principale cliente Leonardo, si possa ritenere ormai conclusa la fase di consolidamento delle attività che vedono oggi la presenza di Simav prevalentemente nel centro-sud Italia.

Contrariamente a quanto annunciato nell’ultimo incontro di settembre, la fusione con Simmec è prevista nel mese di febbraio 2018 a causa di ritardi nella definizione di alcuni aspetti finanziari/amministrativi.

L’azienda, alla luce della nuova geografia produttiva ed alla nuova dimensione aziendale con l’incorporazione di Simmec, sta predisponendo la nuova organizzazione aziendale (“ONE SIMAV”) che vedrà nella parte operativa l’inserimento dell’ing. Riccardo Berni quale nuovo Direttore generale.

I rappresentanti aziendali ci hanno comunicato di aver commissionato ad una società di consulenza uno studio sull’efficienza delle performance aziendali.

La Siram continuerà a sostenere finanziariamente Simav/Simmec nonostante i risultati del 2017 puntando all’obiettivo del pareggio di bilancio per l’anno 2018.

Il coordinamento sindacale ha chiesto alla direzione Simav di predisporre per il prossimo incontro una situazione dettagliata sui seguenti temi:

 

  • Piano di rilancio con investimenti per innovazione dei servizi offerti che riconfermino la strategicità di Simav nel gruppo Siram, prospettive commerciali ed evoluzione dei livelli occupazionali.
  • Situazione dettagliata della nuova organizzazione del lavoro sulla base dei nuovi assetti occupazionali.
  • Evidenza dettagliata dello studio su efficienza aziendale.
  • Piano di formazione per l’accrescimento professionale di tutti i lavoratori.
  • Piano di interventi per assicurare un incremento degli attuali livelli di sicurezza.

 

Infine, le organizzazioni sindacali hanno chiesto all’azienda, in merito alla perdita di appalto AbbVie, di individuare e concordare, nel prossimo incontro previsto in Regione, l’utilizzo dell’ammortizzatore sociale utile per la ricollocazione dei lavoratori in prospettiva del rilancio aziendale.

L’azienda ha fornito al coordinamento sindacale la situazione degli organici (per sito) e delle attuali RSU Simav e Simmec; le organizzazioni si sono riservate di proporre all’azienda uno schema per il rinnovo della rappresentanza aziendale.

Abbiamo convenuto di aggiornare il confronto in un prossimo incontro che si terrà giorno 23 gennaio 2018 anche con la presenza delle RSU Simmec.

 

Fim Fiom Uilm Nazionali

 

Roma, 19 dicembre 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search