Mercoledì, 02 Dicembre 2020

Simav. Dichiarato sciopero di 8 ore

logo ffu ok

In data 4 maggio 2017 presso l’Assistal di Roma si è svolto l’incontro tra la Simav e le Rsu del sito aeroportuale di Roma assistite dalle segretarie nazionali e territoriali di Fim, Fiom, Uilm per quanto previsto dalla procedura di mobilità (art.4 legge 223/91).

L’azienda ha ribadito i motivi che l’hanno portata all’avvio della stessa e che non ritiene di poter adottare misure idonee per l’eccedenza di personale che si è venuta a creare. Ha altresì evidenziato che altri operatori hanno dimostrato interesse a subentrare nelle attività in capo a Simav nel sedime aeroportuale ed interesse a percorrere la strada di eventuali ricollocazioni dei lavoratori.

Le Rsu unitamente alle Organizzazioni sindacali hanno contestato la scelta di Simav che prevede il licenziamento di 67 lavoratori sottolineando le gravi negligenze che hanno caratterizzato la gestione di queste attività dal momento dell’acquisizione del ramo di azienda da adr. La situazione paradossale è che le attività continueranno ad esistere e che i lavoratori con le loro professionalità vengono licenziati.

Questa situazione risulta inaccettabile pertanto le Organizzazioni sindacali oltre a confermare l’indisponibilità a qualsiasi accordo che prevedano i licenziamenti chiederanno un incontro urgente al Ministero dello Sviluppo Economico nonché alla regione Lazio affinché si apra un confronto con adr e le aziende interessate alle attività al fine di garantire i livelli occupazionali.

Si conferma lo staro di agitazione e si dichiara lo sciopero di 8 ore entro i termini della procedura in data da definire.

 

Fim, Fiom, Uilm nazionali

 

Roma, 8 maggio 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search