Sabato, 13 Luglio 2024

Jabil. Marcianise non deve chiudere, domani sciopero a Caserta contro la desertificazione industriale del territorio

Si è tenuto oggi presso il Mimit l’incontro previsto per risolvere la vertenza Jabil che nella stessa sede, il 30 aprile scorso aveva dichiarato la sua intenzione di chiudere lo stabilimento di Marcianise.

Ancora una volta l’azienda, che ha usufruito negli anni di ammortizzatori sociali e che ha proposto reindustrializzazioni, coinvolgendo soggetti imprenditoriali che non hanno mai avviato le attività, lasciando i lavoratori in estrema difficoltà economica, ci propone di ascoltare l’ennesimo piano di cessione.

Abbiamo ribadito, e lo faremo con forza domani allo sciopero territoriale dei metalmeccanici di Caserta, che non siamo disponibili a reindustrializzazioni che portano a dismissioni in un territorio che vive un vero e proprio processo di desertificazione industriale.

Abbiamo bisogno che Jabil si assuma le sue responsabilità, a partire da quella di restare a Marcianise.

Nelle prossime ore l’azienda si è impegnata a darci risposte.

Uffici stampa di Fim, Fiom e Uilm nazionali

Roma, 12 giugno 2024

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search