Lunedì, 22 Luglio 2024

Cofely. Necessità di una verifica dell’accordo. Sottoscritta l’intesa sulle relazioni Industriali

logo ffu-ok

Lunedì 16 marzo 2015, presso la sede Assistal di Roma si è svolto l’incontro tra la Cofely e il Coordinamento Rsu assistito da Fim, Fiom, Uilm Nazionali.

La Cofely ha confermato la nuova organizzazione del lavoro ed ha ufficializzato le varie responsabilità delle risorse umane che dovrebbero meglio interfacciare con le realtà territoriali.

L’azienda ha illustrato come previsto dagli accordi l’utilizzo dello strumento del Black-Block con i dati relativi a quanto concerne la sicurezza del personale viaggiante e per quanto riguarda l’efficientamento dei consumi e dell’utilizzo dei circa 300 mezzi dotati dello stesso.

Il Coordinamento e le Organizzazioni Sindacali hanno riconfermato la necessità di costituire una Commissione Nazionale paritetica che periodicamente verifichi l’uso corretto dei Black-Block nel rispetto delle norme e degli accordi.

L’azienda ha inoltre comunicato l’andamento economico dell’anno 2014 con gli effetti sugli indicatori del PdR. Pur in presenza di un calo di fatturato il risultato industriale segna una positiva inversione di tendenza, che non ha trovato manifestazione sull’utile di esercizio, per la svalutazione di un cespite (attività biomasse) che ha reso negativo il risultato e le conseguenze sul premio di Risultato.

In ogni caso il PdR 2014 avrà un leggero incremento rispetto al 2013 a conferma di una potenziale utilità degli indicatori previsti nell’accordo.

Il Coordinamento delle Rsu ha manifestato la necessità di una verifica dell’accordo, con una particolare attenzione alle intervenute modifiche normative per realizzare maggiori certezze per i lavoratori.

L’incontro si è concluso con la sottoscrizione dell’intesa sulle relazioni Industriali che riconfermano il livello del Coordinamento come soggetto negoziale e conferisce alle Rsu e ai lavoratori le valutazioni sugli accordi.

Le Parti si sono date un nuovo appuntamento per il mese di aprile per la verifica degli accordi firmati nel 2014/2015, mentre per il mese di maggio un appuntamento con l’AD per un approfondimento per le strategie e lo sviluppo delle attività in considerazione della necessità di aumentare i volumi complessivi che significano tenuta e sviluppo occupazionale.

 

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI

 

Roma, 19 marzo 2015

Attachments:
FileFile size
Download this file (15_03_18-Cofely.pdf)Cofely. Comunicato sindacale Fim, Fiom, Uilm154 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search