Giovedì, 18 Luglio 2024

GTech (Lottomatica). Potetti (Fiom): «Approvato l'accordo sul contratto integrativo con l'87% dei voti favorevoli»

Fabrizio Potetti, responsabile per la Fiom-Cgil di GTech, ha rilasciato oggi la seguente dichiarazione.

«Siamo particolarmente contenti per il grande consenso ottenuto nel referendum tenuto in GTech su un contratto integrativo per molti aspetti innovativo.»

«In un momento difficile a livello generale, abbiamo ottenuto un aumento mensile medio di 152 euro al 5° livello, stabilizzando una parte del premio di risultato e del ticket. L'aumento, che entrerà nella prima fascia della busta paga, non sarà assorbibile e inciderà su tutti gli istituti contrattuali.»

«Un risultato non scontato, frutto di un lungo lavoro di confronto con l'azienda arrivato, dopo un periodo di stallo e di muro contro muro, proprio da una proposta della Fiom-Cgil.»

«L'obiettivo primario di aumentare la retribuzione mensile delle lavoratrici e dei lavoratori è stato raggiunto e il risultato del referendum dimostra chiaramente che è stato apprezzato.»

«Nell'accordo anche alcune misure di sostegno al welfare, tra le quali l'incremento del rimborso mensile sugli asili nido, del contributo sulla pensione integrativa e dei permessi retribuiti per visita medica e, riguardo il diritto allo studio, l'allargamento del numero delle materie per cui spettano i rimborsi a carico dell'azienda.»

«Un ringraziamento sentito va alla Rsu che, nella fase più difficile del confronto, ha saputo adattarsi alle nuove proposte, valutandone l'efficacia e l'utilità. Un segnale che risponde anche alla necessità per la rappresentanze sindacali a tutti i livelli di sapersi muovere in un contesto difficile, innovando e valorizzando i diritti acquisiti.»

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

Roma, 9 luglio 2014

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search