Giovedì, 18 Luglio 2024

[Ansa] Fiom. Aosta: contenzioso Telcha-Nuova energia,posti a rischio

(ANSA) - AOSTA, 7 LUG - Il contenzioso con Telcha, oltre ad aver portato a metà giugno da parte di Nuova energia srl "la richiesta di un primo periodo di cassa integrazione ordinaria per buona parte del suo personale" rischia di "compromettere il riassorbimento nella stessa degli 11 lavoratori ex Sea srl, in cassa integrazione straordinaria dal dicembre 2013". E' l'allarme lanciato dalla Fiom-Cgil, che chiede alla Regione "di attivarsi subito, nei modi più opportuni, perché tale complessa vicenda abbia un epilogo positivo".

Lo scorso venerdì si è svolta l'assemblea del personale ex Sea srl, in concordato preventivo, "collocato in Nuova Energia srl a seguito della procedura d'affitto di ramo d'azienda tra le due Società".

La richiesta di cassa integrazione di metà giugno è arrivata "a seguito della notizia della mancata assegnazione dei lavori per gli impianti di teleriscaldamento e della relativa gestione, con il conseguente contenzioso scaturito tra Nuova Energia srl, Sea srl rispetto a Telcha". Una richiesta che secondo la Fiom è "del tutto imprevista visto che il progetto teleriscaldamento, pensato e progettato da tempo da Sea srl, doveva portare nuovo lavoro per le aziende della Valle d'Aosta". (ANSA).

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Ho letto e accetto Termini e condizioni d'uso e Informativa sulla privacy

Search