A+ R A-
16 Dicembre 2018
FacebookTwitter

Dl Dignità. Spera (Fiom), imprese investano su persona e lavoro


“La legislazione dà ampio margine alle imprese di utilizzare la flessibilità del mercato del lavoro nel modo più appropriato. Uno strumento, come quello predisposto dal Governo, utile a impedire le distorsioni che le imprese in questi anni hanno perpetrato, non può che trovarci d'accordo. Tuttavia, non è corretto paventare che le imprese non rinnoveranno i contratti a termine non più rinnovabili, in quanto a rimetterci, oltre ai dipendenti che perdono il proprio posto di lavoro, sono le imprese che negli anni hanno investito nella formazione.
Federmeccanica dice che il 33% si riserva di valutare la situazione alla scadenza. Ci auguriamo che le imprese nel valutare la loro linea di condotta investano sulla persona e sul lavoro. Federmeccanica in questi anni ha detto che le imprese sceglievano di mettere la persona al centro. Auspichiamo che questo avvenga a partire dalle migliaia di lavoratori e lavoratrici che chiedono di uscire dalla precarietà”.

Lo dichiara Michela Spera, segretaria nazionale Fiom-Cgil.


Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma,  5 dicembre 2018
Allegati:
FileDimensioneData
Scarica questo file (CS SU DL DIGNITA' 5 DICEMBRE 2018.pdf)Dl Dignità. Spera (Fiom), imprese investano su persona e lavoro103 kB05-12-2018

Leggi anche

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
7
8
9
16
21
Data : Venerdì 21 Dicembre 2018
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

CHIUDI [X]

APRI [»]