A+ R A-
19 Agosto 2018
FacebookTwitter

Fiom Padova: anche la Fiom di Padova aderisce alla manifestazione antifascista a Macerata e al presidio in Piazza dei Signori a Padova

Anche la Fiom di Padova sabato 10 febbraio sarà a Macerata in difesa del diritto costituzionale a manifestare. La delegazione partirà assieme alle altre provenienti da tutto il Veneto per raggiungere la città marchigiana.
Gli spazi di partecipazione democratica contro l'odio e la violenza non possono essere trattati come un problema di ordine pubblico e soprattutto non si può assolutamente mettere sullo stesso piano manifestazioni antifasciste e marce di carattere squadrista e razzista.
È improrogabile una forte risposta democratica e pacifica alla violenza fascista e razzista sempre più dilagante nel nostro Paese, continuando a portare avanti l'impegno antifascista in vista della grande manifestazione nazionale, già annunciata e prevista a Roma, per ribadire e affermare i valori dell'antifascismo sanciti dalla nostra Costituzione.


Nel contempo, chi non potrà prendere parte alla manifestazione di Macerata si ritroverà in presidio in piazza dei Signori a Padova dalle 17 alle 18 assieme a tutte le altre organizzazioni antifasciste della città per dimostrare contro il dilagare di presenze fasciste e razziste in italia e nel nostro territorio.


Ora più che mai è chiara la necessità di portare avanti, diffondere e sottoscrivere l'appello "Mai più fascismi" promosso da 23 tra associazioni, sindacati, partiti e movimenti, preoccupati dal moltiplicarsi nel nostro Paese di organizzazioni neofasciste o neonaziste presenti in modo crescente nella realtà sociale e sul web.

 

E' inoltre fondamentale che il sindaco di Padova, il questore e tutti gli altri sindaci della provincia di Padova la smettano di autorizzare manifestazioni e attività di forze apertamente e chiaramente fasciste e razziste. Anche nel padovano è necessario vigilare in merito alle passeggiate della "sicurezza" fatte dai militanti delle forze di destra. E' arrivato il momento che le istituzioni assumano un profilo nettamente antifascista, come da dettame costituzionale.
Non è più possibile prendere con leggerezza e superficialità questi avvenimenti perché chi alimenta odio e violenza non deve avere né spazio mediatico né spazi pubblici per esprimere concetti inaccettabili che altro non fanno che ledere il concetto stesso di democrazia e la nostra stessa Costituzione. 

Leggi anche

Sedi Territoriali Fiom

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

ItaliaCMS

News dai territori

«
»

CHIUDI [X]

APRI [»]