A+ R A-
13 Dicembre 2017
FacebookTwitter

Landini: Gabriele Del Grande libero subito

slide delgrande

 

Gabriele Del Grande da dieci giorni è privato della propria libertà, nessuna motivazione sulle ragioni del fermo se non l’evidente tentativo di mettere a tacere il suo lavoro nella ricerca della verità che lo ha portato in Turchia per dare voce a persone oppresse e in fuga dalla guerra.

E’ necessario che il governo italiano che è responsabile con l’Unione Europea del sostegno al regime di Erdogan si spenda fino al rilascio di Gabriele e che fino ad allora esiga che a Gabriele sia garantita la possibilità d' incontrare il suo legale e i rappresentanti del Consolato italiano. Allo stesso tempo l’Italia si faccia parte attiva nella cancellazione dell’accordo dell’Ue con la Turchia. A oggi nel paese sono imprigionati giornalisti, attivisti, migliaia di esponenti delle opposizioni politiche e sociali, delle minoranze etniche. Per questo chiediamo, insieme al rilascio di Gabriele Del Grande, anche la scarcerazione dei prigionieri politici che Ankara detiene.

Esprimiamo la vicinanza di tutta la Fiom a Gabriele e ai suoi cari: abbiamo avuto modo di avere ospiti i registi di “Io sto con la sposa” lo scorso giugno alla festa nazionale della Fiom e abbiamo un profondo rispetto e riconoscimento per il lavoro che questi giornalisti e registi stanno portando avanti nella difesa della libertà.

 

Maurizio Landini, segretario generale Fiom-Cgil

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

Roma, 20 aprile 2017

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
3
7
8
9
10
16
17
18
19
Data : Martedì 19 Dicembre 2017
21
Data : Giovedì 21 Dicembre 2017
22
Data : Venerdì 22 Dicembre 2017
23
24
25
26
27
28
29
30
31

CHIUDI [X]

APRI [»]