A+ R A-
19 Novembre 2017
FacebookTwitter

Alstom: la trattativa prosegue ma permangono ancora difficoltà

Alstom

Il giorno 13 novembre 2017, presso l'Assolombarda si è svolta una sessione di trattativa tra il CSN e le Organizzazioni sindacali da una parte e la Direzione aziendale dall'altra.
All'inizio dell'incontro la Direzione ha fornito un aggiornamento sul processo di fusione con Siemen fornendo anche alcuni dati:

 

 

Alstom  

Siemens mobility

Occupazione

32.800

29.500

Portafoglio ordini

34,8 Mrd di euro

26,4 Mrd di euro

Ebit

5,8%

10,1%

 

I dipendenti Siemens sono concentrati perlopiù in Germania e Austria.

Mentre la Siemens risulta più forte nei Tram, nel Segnalamento, nel Service e sul fronte della digitalizzazione dei sistemi di mobilità, Alstom risulta più internazionalizzata ed ha, nell’ambito del materiale rotabile, una gamma maggiore di prodotti, compreso il treno a idrogeno.

Tra gli obiettivi della nuova società, che diverrà il 2° gruppo al Mondo, emerge quello di generare risparmi per 470 milioni di euro all'anno nel quadriennio 2019-2022, concentrati in particolare sugli acquisti, nelle strutture di supporto e nella ricerca e sviluppo.

In questo quadro, l’accordo tra le due aziende contiene garanzie occupazionali solo per i lavoratori francesi e tedeschi, nel quadriennio sopracitato.

A fronte del quadro descritto, che rende comunque necessari ulteriori approfondimenti, il coordinamento conferma le preoccupazioni già espresse in merito alle incertezze che determina sull’assetto e sull’occupazione Alstom in Italia. Ritiene quindi necessario un interessamento di merito da parte delle istituzioni, in particolare da parte del ministero dello sviluppo economico e delle Regioni.

Successivamente si è discusso del contratto integrativo e la Direzione aziendale ha consegnato un primo testo sui temi generali quali Appalti, Formazione, Salute e sicurezza, Welfare aziendale. Ha inoltre proposto un rinvio ad altri accordi specifici su Pdr, Relazioni sindacali e Mercato del lavoro, argomenti sui quali sono stati consegnati ulteriori testi di proposta.

Rimangono altri temi che invece verranno trattati in documenti che saranno consegnati nelle prossime occasioni.

L'incontro è stato comunque condizionato dalla prospettata cessione dell’attività di logistica di Sesto San Giovanni a una società esterna che comprende anche 26 dipendenti. Su questo tema il confronto si sta svolgendo in sede locale con la RSU di Sesto san Giovanni e le Organizzazioni sindacali di Milano, ma il Coordinamento ha giustamente sostenuto le richieste dei lavoratori e ha esplicitamente chiesto ad Alstom un cambio di atteggiamento verso una disponibilità a trovare soluzioni condivise.

La trattativa pertanto prosegue anche se lentamente e con difficoltà, a fronte della disponibilità da parte della Direzione aziendale a modificare le proprie impostazioni pur in presenza di elementi che andranno significativamente migliorati.

Per questo il Coordinamento sindacale sarà nuovamente convocato per il 4 dicembre alle 14.30 presso l'Assolombarda e si confronterà con la Direzione aziendale sempre in Assolombarda il 5 dicembre.

 

Fim, Fiom, Uilm nazionali e territoriali

Coordinamento Sindacale Nazionale Alstom Italia

 

Roma, 14 novembre 2017

Allegati:
FileDimensioneData
Scarica questo file (17_11_14-Alstom-FFU.pdf)Alstom: la trattativa prosegue ma permangono ancora difficoltà118 kB14-11-2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
3
4
5
10
11
12
16
18
19
20
25
26
30

CHIUDI [X]

APRI [»]