A+ R A-
21 Settembre 2018
FacebookTwitter

Sirti. Report Coordinamento nazionale

 

Si è svolto presso Assolombarda a Milano la riunione del Coordinamento nazionale SIRTI, in cui sono state affrontate le tematiche di seguito riportate.
RELAZIONI SINDACALI
Si è deciso di procedere al consolidamento del Coordinamento nazionale; entro il 10 ottobre le strutture nazionali provvederanno ad indicare i 20 componenti effettivi.
Entro tale data, saranno altresì indicati i nominativi che andranno a comporre l'esecutivo delle RSU; su base regionale, saranno individuati 1 rappresentante sindacale per ogni sigla ivi presente.
I componenti dell'esecutivo saranno destinatari delle comunicazioni/convocazioni da parte dell'azienda, con il compito di diffonderle alle restanti RSU della propria regione.
L'esecutivo sarà anche abilitato ad una nuova interlocuzione con la struttura delle relazioni sindacali aziendali, tramite una specifica sessione della piattaforma “Service Me”, cui SIRTI s'impegna a rispondere tempestivamente.
Rimane intatto il ruolo negoziale assegnato al coordinamento nazionale e per le parti demandate dall'integrativo alle RSU territoriali.
ORGANICI ED INQUADRAMENTI
Al 31 agosto l'azienda occupa 3.752 dipendenti, di cui 40 dirigenti, 159 contratti a tempo determinato; i dipendenti in somministrazione sono 104.
Per quanto concerne CT e somministrati, anche a seguito delle limitazioni inserite dal cosiddetto “decreto dignità”, tra luglio e settembre si sono registrate 31 mancate conferme (su 99 in scadenza), di cui 9 a termine e 22 somministrati.
Le nuove disposizioni legislative, in particolare sulla possibilità di proroga, potranno generare ulteriori mancate conferme anche sulle scadenze previste a breve (di cui 9 entro la fine del mese).
Sono stati altresì forniti i dettagli territoriali dei livelli occupazionali, dei contratti a termine e dei somministrati e dei relativi inquadramenti professionali.
GESTIONI ESUBERI COMMESSA WIND
Rispetto alle 234 posizioni indicate nella procedura, alla data attuale sono 159 i lavoratori che hanno aderito alla procedura di uscita incentivata con accompagnamento alla pensione/volontari a cui si accompagneranno altre uscite concordate nelle prossime settimane.
Il coordinamento è impegnato nel favorire e monitorare la suddetta gestione, anche attraverso i processi di riqualificazione, al fine di assorbire tutti gli esuberi inizialmente dichiarati in procedura.
CANTIERI GENOVA - LIGURIA
A seguito delle problematiche di natura logistica che si sono venuti a creare a seguito del tragico crollo del ponte “Morandi” l’azienda si è resa disponibile ad un incontro con le strutture e le RSU territoriali al fine di individuare soluzioni flessibili in ordine all’orario di lavoro e/o il temporaneo trasferimento di sede produttiva.
STRUMENTI E TECNOLOGIA GPS
Con decorrenza 1° ottobre SIRTI ci ha annunciato l'avvio dell'intesa di monitoraggio del GPS (tablet) così come sottoscritto il 5 ottobre dello scorso anno.
In sintesi, le eventuali anomalie inerenti la chiusura della giornata lavorativa saranno segnalate al lavoratore interessato ed alla RSU, al fine di un esame congiunto dell'anomalia registrata.
È confermato che la prima anomalia non sarà oggetto di statistica storica e non avrà effetti ai fini di un'eventuale recidiva.
PASTO SERALE SOTTO I 100 KM
Dal 1° settembre al personale che opera in trasferta fuori dal comune di assunzione, nella fascia chilometrica fino a 100 km dal proprio comune/sede di assunzione, e per ragioni di servizio rientra dopo le ore 21.00, è riconosciuto il pasto serale del valore lordo di euro 13,50.
TRASFERTE ESTERO
E' stata definita un'intesa per quanto concerne il trattamento del personale comandato in trasferta all'estero in paesi europei, per un periodo inferiore ai 183 giorni (quindi non distaccati fiscalmente) potranno godere di un trattamento di vitto misto in strutture convenzionate costituito da mezza pensione a carico azienda più un pasto forfettario (denominato trasferta estero) pari ad euro 25,82.
PRODUTTIVITA’
L’azienda ha presentato, in via unilaterale, un progetto pilota premiante per il riconoscimento dei miglioramenti di produttività che da ottobre a dicembre interesserà 4 territori (circa 500 persone) per arrivare a regime nel 2019 (con circa 1.000 diretti sulle reti di accesso).
Mentre per quel che concerne le cosiddette low performance abbiamo ribadito a SIRTI la non condivisione dei processi di “sensibilizzazione” dei lavoratori che, qualora chiamati a sostenere i colloqui individuali, continuano ad avere la facoltà di essere assistiti da un componente la RSU.
SICUREZZA NEI CANTIERI AUTOSTRADALI
Abbiamo consegnato all'azienda e ad ASSOLOMBARDA il protocollo inerente la sicurezza dei lavori autostradali realizzato in Liguria, al fine di una possibile replica in tutte le regioni interessate dai medesimi lavori.
Per quanto concerne la fornitura di vestiario l’azienda coinvolgerà in modo paritetico 6 RLS (rappresentativi delle diverse attività) nella commissione tecnica che valuterà i campioni di vestiario estate/inverno.
Abbiamo sottoposto a SIRTI l’esigenza di una prevenzione sanitaria per quanto concerne le zecche (per i lavoratori impegnati in zona boschiva) anche tramite la fornitura dell’apposito vaccino; l’azienda si è impegnata ad un approfondimento.
COMMISSIONI PREVISTE DALL'INTEGRATIVO
Entro il 10 ottobre saranno forniti e/o confermati i nominativi delle commissioni paritetiche formazione e Oracle, nonché dell'osservatorio nazionale sugli orari di lavoro in modo da renderle immediatamente operative.
FORMAZIONE SUGLI INDICATORI DI BILANCIO
SIRTI ha manifestato la disponibilità ad organizzare un corso per la lettura dei principali indicatori di bilancio per i componenti il coordinamento nazionale e nei mesi a seguire per l’esecutivo e per tutte le RSU.
Il coordinamento sindacale pur apprezzando i risultati ottenuti sul pasto serale e sulla trasferta estera ha nuovamente stigmatizzato la rigidità espressa da SIRTI in materia dei trattamenti di trasferta in Italia, in specifico per quanto concerne la rotazione ed i tempi di rientro nella penisola.
Netta contrarietà nei confronti del progetto pilota promosso da SIRTI in merito alla produttività:
innanzitutto per la natura unilaterale del progetto, che non nasce da un confronto e da un accordo sindacale collettivo, ma da un’elargizione aziendale su cui SIRTI non ritiene utile raggiungere un’intesa con le OO.SS e le RSU;
ma anche per l’assoluta parzialità dei dipendenti interessati dal progetto premiante, che rischia di generare elementi discriminatori pregiudicando il raggiungimento dell’obiettivo che l’azienda si è preposto, ovvero il miglioramento dei livelli di produttività/qualità.  
Riteniamo che l’inserimento di una forma premiante legata alla produttività, per cogliere nel segno, debba essere condivisa con le RSU e successivamente da tutti i dipendenti SIRTI; in tal senso invitiamo l’azienda ad un ripensamento circa il modello premiante annunciato.
Il prossimo appuntamento, previsto per il 10 ottobre presso il Ministero dello Sviluppo Economico, sarà dedicato all'esposizione del Piano industriale 2019 - 2021 e delle società collegate.
Successivamente a tali appuntamenti, il coordinamento sindacale si riunirà per una valutazione complessiva, nonché per porre in campo tutte le iniziative conseguenti che si renderanno necessarie.

Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil nazionali
Il coordinamento nazionale delle RSU SIRTI

Roma, 13 settembre 2018
Allegati:
FileDimensioneData
Scarica questo file (2379 - Sirti report coord unitario.pdf)Sirti. Report Coordinamento nazionale212 kB13-09-2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
Data : Lunedì 3 Settembre 2018
5
Data : Mercoledì 5 Settembre 2018
6
Data : Giovedì 6 Settembre 2018
7
8
9
10
Data : Lunedì 10 Settembre 2018
16
22
23
24
Data : Lunedì 24 Settembre 2018
26
28
29
30

CHIUDI [X]

APRI [»]