A+ R A-
16 Dicembre 2018
FacebookTwitter

Industria Italiana Autobus. Nulla è cambiato

Non diminuiscono le preoccupazioni dei Lavoratori e delle Lavoratrici della ex BredaMenariniBus, oggi Industria Italiana Autobus, infatti gli autobus destinati al mercato del trasporto pubblico urbano e interurbano Italiano ed in particolare Emiliano Romagnolo, continuano ad essere prodotti in Turchia, nulla è cambiato dall’ultima visita e dall’ultimo incontro del Ministro Luigi Di Maio.
Anzi, voci e riferimenti insistenti, compreso le interviste televisive del ministro Luigi Di Maio, vanno in tutt’altra direzione da quanto sembrava essere la convinzione del ministro stesso.
Oggi non si parla più di lavorare per un polo per gli autobus a maggioranza pubblica, ma si parla di incentivi ad industriali privati, con una partecipazione del pubblico di minoranza per giustificarli.
Siamo alle solite, cambiano i partiti, cambiano i ministri ma la politica rimane la stessa, soldi pubblici che vengono dati ai privati su prodotti che hanno una funzione pubblica e che sicuramente serviranno per liberare aree e chiedere ulteriori sacrifici ai lavoratori.
Ci chiediamo perché quei fondi che oggi si vorrebbe consegnare ad una gestione privata, in un settore con commesse quasi certe, non siano stati dati all’attuale AD, imponendogli di produrre in Italia.

RSU FIOM CGIL BOLOGNA

Bologna,  26 luglio 2018
Allegati:
FileDimensioneData
Scarica questo file (Comunicato stampa Fiom - IIA.pdf)Industria Italiana Autobus. Nulla è cambiato122 kB26-07-2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
7
8
9
16
21
Data : Venerdì 21 Dicembre 2018
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

CHIUDI [X]

APRI [»]