Domenica, 21 Luglio 2019

Thyssenkrupp/Tata. Il governo convochi un tavolo

“Solidarietà ai lavoratori di Thyssen che scenderanno in piazza a Bochum domani 22 settembre per la difesa dei posti di lavoro, dei siti produttivi e per un piano industriale chiaro con il pieno coinvolgimento del sindacato, ad oggi lasciato all’oscuro di ogni processo.”

È questo, in sintesi, il messaggio che la Fiom ha inviato all'IgMetall, il sindacato tedesco dei lavoratori metalmeccanici, al quale ci lega la preoccupazione per l’occupazione e il futuro di Thyssen in Europa, dopo l'annuncio dell'avvio della joint venture con il gruppo Tata steel senza aver dato nessun chiarimento riguardo il piano industriale e garanzie occupazionali e industriali.

“È necessario che il governo, come più volte sollecitato e richiesto, convochi Thyssen, le istituzioni locali e le organizzazioni sindacali per fare il punto su Terni, visto che l’operazione annunciata non chiarisce quali possano essere le conseguenze dirette e indirette per i siti italiani” così Rosario Rappa, segretario nazionale della Fiom, responsabile per la siderurgia.

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 Roma, 21 settembre 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search