Venerdì, 20 Settembre 2019

Ast. Incontro di verifica sull'accordo

LOGOFIOM-180X120

Si è tenuto oggi (22 marzo) al ministero dello Sviluppo economico l’incontro di verifica sull’accordo del 3 dicembre 2014 per AST, alla presenza del management aziendale, delle istituzioni locali e delle segreterie nazionali e territoriali dei sindacati. Nel corso dell’incontro è stato illustrato lo stato di avanzamento degli impegni assunti con l’accordo stesso.

L'azienda ha approfondito gli aspetti relativi al mercato e alle politiche commerciali, agli attuali volumi produttivi con relativi mix di prodotti, agli investimenti già deliberati ed in essere, ivi compresi gli aspetti ambientali, l’attuale forza occupazionale e l’andamento economico di AST.

Come organizzazioni sindacali, preso atto degli aspetti positivi relativi al bilancio ed al risanamento sul gruppo effettuato, abbiamo ribadito la necessità di chiarire gli assetti societari e di confermare gli impegni assunti su Terni, accompagnando questo percorso con atti concreti, al fine di andare avanti su tutti i temi esposti, per lo sviluppo e il rilancio delle produzioni ternane.

Come Fiom abbiamo ribadito la necessità di aprire una fase nuova sui temi trattati, attraverso un diverso sistema di relazioni sindacali, utile a discutere e risolvere le criticità ad oggi presenti, a partire dall’organizzazione del lavoro e dei relativi inquadramenti e riconoscimenti professionali.

Da parte di TK, presente all’incontro, sono stati riconfermati gli impegni, escludendo ad oggi ipotesi di vendita del sito di Terni. Riguardo ai mutamenti del mercato europeo e mondiale e alle sfide che dovranno caratterizzare Ast, in un passaggio, il management ThyssenKrupp ha tenuto a precisare che nel Gruppo Thyssen la riorganizzazione non è finita.

Un’affermazione che, per quanto riguarda AST, è in contraddizione con quanto esposto nell’introduzione, e cioè che i dati sugli investimenti, sui volumi e sulle prospettive di mercato, confermano le prospettive di consolidamento e di potenziamento del sito ternano e delle produzioni di acciai speciali.

Su richiesta delle Organizzazioni sindacali il management Thyssen presente al Mise, si è assunto l’impegno di programmare entro la fine del mese di maggio, con il nuovo amministratore delegato, un incontro sempre in sede ministeriale per ragionare delle prospettive future del sito ternano.

Preso atto dello stato attuale degli impegni, come Fiom riteniamo di fondamentale importanza tale impegno da parte di TK, al fine di discutere le azioni concrete per la realizzazione di quanto oggi esposto ed affermato, ivi compresi i chiarimenti richiesti che nella riunione odierna non hanno trovato risposta.

 

Fiom Cgil nazionale

Fiom Cgil Terni

 

Roma, 22 marzo 2016

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search