Mercoledì, 16 Ottobre 2019

Engie. Incontro con la direzione aziendale su ticket e Pdr

Ieri 15 maggio, le segreterie nazionali di Fim Fiom e Uilm unitamente alle Rsu del comparto ex Gas-Acqua hanno incontrato la direzione aziendale di Engie.

Obiettivo dell’incontro, così come stabilito in precedenza, era quello di lavorare alla costruzione di una soluzione che possa costituire l’ulteriore anello di congiunzione successivo al cambio di contratto operato dall’azienda nei confronti dei circa 300 lavoratori, che dal primo gennaio 2019 sono transitati al CCNL metalmeccanici.

Ribadito in principio di riunione che il metodo migliore da praticare per far funzionare correttamente il rapporto tra azienda e lavoratori, è quello di alimentare le relazioni sindacali, anche a livello territoriale, consolidando un modello che dal livello centrale si sviluppi con le stesse modalità di interazione e coinvolgimento, anche nei territori che da tempo sono in attesa di risposte.

I temi oggetto del confronto di ieri riguardavano principalmente

  • Ticket

  • Differenze Premio di Risultato

La soluzione ipotizzata circa i ticket, prevede la corresponsione di ticket elettronici del valore di €7,00 così, come per tutti gli altri lavoratori metalmeccanici e la differenza di €1,30 in busta paga. All’aumento del valore ticket a €7,50 (gennaio 2022) in busta paga verranno corrisposti €0,80.

Differenza PdR, ricevuta la disponibilità a considerare il consolidamento di una quota percentuale della differenza fra il PdR ex gas-acqua e quello Metalmeccanico; il periodo preso a riferimento per valutare le differenze è l’ultimo triennio (premi pagati nel 2016,2017,2018).

Sulla base dei dati comunicati emerge una differenza che va da € 8 fino a circa €900.

La quota percentuale di consolidamento sarà oggetto del confronto, produrrà una cifra che inserita nel corpo del cedolino non sarà assorbibile.

Sollevata anche la questione che riguarda i lavoratori di Settimo Torinese, che pur essendo destinatari del contratto gas-acqua, non percepivano PdR, per questi lavoratori acquisiti da Engie, l’azienda si è dichiarata disponibile in fase di chiusura del confronto, a individuare una soluzione, fermo restando che ritiene di aver operato nel rispetto degli accordi tempo per tempo esistenti.

A margine dell’incontro e anche su sollecitazione dei componenti pro tempore della segreteria di coordinamento metalmeccanici, sono stati chiariti i quesiti relativi alla modalità con cui verranno trattate le riduzioni PAR eccedenti le 48 settimane e per i lavoratori in Part-Time.

Ribadito che la riduzione vale per 48 settimane, pertanto i 4 venerdì di ferie eccedenti i 48, che ognuno prenderà saranno calcolati a 8 ore con disponibilità ad effettuare conguaglio a fine anno.

I lavoratori in Part-Time (esclusi quelli fino a 25 ore) avranno una riduzione di 1 ora al venerdì, questo gli consentirà di non perdere il ticket. Avendo lettere individuali saranno contattati dall’azienda per rimodulare il rapporto, e fruire della flessibilità in entrata prevista per i normalisti. Invitiamo questi lavoratori (circa 45 persone), ad avvalersi dell’assistenza delle Rsu in questa fase, proprio per considerare tutti gli aspetti che interessano la modifica. Nei prossimi giorni l’azienda ci consegnerà una ipotesi di testo che sarà oggetto di illustrazione ai lavoratori con assemblee da cui trarre indicazioni in vista del successivo incontro fissato per il prossimo 5 giugno.

Fim Fiom Uilm Nazionali

Roma, 16 maggio 2019

Tags: ,

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search