Giovedì, 22 Agosto 2019

Piaggio. Il punto sulla trattativa per il rinnovo contratto di secondo livello

 

Nella giornata di oggi si è riunito il coordinamento nazionale delle RSU FIM-FIOM-UILM per fare il punto sullo stato di avanzamento della trattativa per il rinnovo del primo contratto di secondo livello del Gruppo Piaggio.

Il Coordinamento delle RSU ha dato una valutazione nel complesso positiva a quanto praticamente definito nel testo fornito sulle relazioni sindacali, che nell’ultima versione ha colto in gran parte le richieste e gli obiettivi posti in piattaforma: un sistema di relazioni sindacali omogeno e comune in tutti gli stabilimenti, un confronto su prospettive e investimenti, il miglioramento del funzionamento delle commissioni aziendali, una maggiore informazione e trasparenza sui carichi, interventi formativi e informativi per i lavoratori su salute e sicurezza, formazione professionale, il tema delle molestie sessuali e la verifica dell’inquadramento professionale, ambienti di lavoro e climatizzazione.

Il coordinamento delle RSU ritiene fondamentale concretizzare nei testi finali l’obiettivo di “stabilizzare in full-time” di tutti i part time verticali entro i prossimi due anni. Come è importante e opportuno definire nell’accordo il principio di valorizzare chi ha prestato attività in passato, rinviando poi ad un confronto sindacale a livello territoriale la soluzione per la stabilizzazione dei contratti a termine, dei somministrati e delle diverse tipologie contrattuali siano esse operaie che impiegatizie.

Sulla richiesta della direzione aziendale di aumentare la flessibilità già prevista nel CCNL di altre 48 ore ogni trimestre, il coordinamento RSU ribadisce che non esistono i presupposti concreti nel contratto aziendale per modificare la normativa, ma c’è la disponibilità ad affrontare il problema se realmente sorgerà in futuro, una volta esauriti gli strumenti del CCNL. E’ poi importante verificare nel concreto la risposta sugli altri temi quali i così detti permessi con recupero, la elasticità in entrata, part-time orizzontali, lo smart working, le indennità di trasferta.

Sul premio di risultato il coordinamento delle RSU ribadisce che, nel prossimo incontro, la direzione deve iniziare a confrontarsi sulla parte economica, approfondendo lo schema di indicatori presentato negli incontri precedenti, illustrando l’andamento storico degli indicatori al fine di avere elementi per individuare poi obiettivi trasparenti e raggiungibili. Il coordinamento RSU ritiene che la detassazione e la decontribuzione possano sicuramente rappresentare una potenziale opportunità per aumentare il netto in Busta Paga, ma di certo non si può pensare di mettere a rischio le quote anticipate mensilmente o di non riconoscere un potenziale apprezzabile incremento del risultato economico.

Il coordinamento RSU ritiene fondamentale proseguire la trattativa nei prossimi incontri per verificare nel concreto la sussistenza delle condizioni necessarie a realizzare un contratto positivo, dopo oltre 10 anni dal suo ultimo rinnovo.

Per informare sull’andamento della trattativa e per un doveroso confronto sui risultati da ottenere nel rinnovo contrattuale a livello territoriale, verranno inoltre previste le assemblee dei lavoratori.

 

Coordinamento nazionale delle RSU di Fim Fiom Uilm – Gruppo Piaggio

Approvato con n. 26 voti favorevoli e n.6 voti contrari

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search