Giovedì, 20 Giugno 2019

Piaggio, informativa su investimenti 2019 e trattativa per il Contratto Integrativo

Nell’incontro tenutosi il giorno 7 dicembre 2018 con il Gruppo Piaggio, presso l’Unione degli Industriali di Pisa, sono state affrontate tutte le tematiche relative alla prima parte normative e al piano d’investimenti previsto per il 2019.

Nelle ultime settimane il Gruppo Piaggio ha concluso con le organizzazioni territoriali di Pisa e Venezia due accordi sindacali che hanno previsto un ulteriore utilizzo di ammortizzatori sociali.
Per lo stabilimento di Pontedera si è definito un accordo di solidarietà fino al 28.2.19, per la gestione del flesso produttivo stagionale e con la possibilità successivamente di utilizzare la mobilità volontaria incentivata.
Per gli stabilimenti Aprilia, data la situazione di ammortizzatori sociali in esaurimento, si è sottoscritto un accordo di CIGS per riorganizzazione in sede Ministeriale che ha consentito di evitare i licenziamenti e di utilizzare il nuovo ammortizzatore fino a gennaio 2020.

In base alla richiesta fatta nell’ultimo incontro dalle organizzazioni sindacali l’azienda ha poi presentato il piano di investimenti 2019 in via di definizione per gli stabilimenti italiani.
Nello specifico l’azienda ha ribadito un trend di investimenti crescente pari a complessivamente, a livello di gruppo, a circa il 10% del fatturato. Gli investimenti riguardano sia i nuovi prodotti, sia la ricerca e sviluppo, sia macchinari e impianti. Nello specifico le più importanti novità comunicate alle organizzazioni sindacali:

1. SCOOTER
Vespa Full Elettrica. Il motore elettrico di 4kW sviluppa un’autonomia di 100 Km. Lancio della produzione a settembre 2018, è in corso la salita produttiva che raggiungerà il suo massimo nel corso del 2019.
Vespa Range extended.Questa versione, dotata di un motore termico aumenterà sensibilmente l’autonomia. Nella prima metà del 2019 verrà messo in produzione e sul mercato.
Vespa nuova GTS. Lancio della nuova GTS, innovata in tutti gli aspetti (tecnologia, designe, connettività. Fanali led ecc.)  Verranno lanciate nel corso del 2019 diverse versioni.
Nuovo Mp3 300 hpe: una versione più agile e leggera rinnovata nella sua gamma (sostituirà Urban), dotata del nuovo motore 300. Verrà lanciata entro la prima metà del 2019.
Nuova versione Mp3 500. Interventi importanti di rinnovamento (trasmissione tra cui la retromarcia, nuovi led, design ecc.) Verrà lanciato entro prima parte del 2019.

2. MOTO
Nuova APRILIA Rsv4 1100 nuovo motore (217 CV). Importante alleggerimento del peso e innovazioni aerodinamiche prevista entro la prima parte dell’ anno 2019.
Nuovo APRILIA Tuono Factoring. Importanti interventi di restyling, dai sistemi di elettronica alle sospensioni semi attive.
Nuova APRILIA SHIVER. Migliorati gli aspetti di connettività e grafiche.
Nuovo Concept Aprilia 660. potrà costituire un nuovo segmento, con possibili impatti positivi sulle produzioni.
Nuova GUZZI V85 è un enduro. Verrà lanciata la produzione nei primi mesi del 2019.
Nuova V7. Importanti interventi di restyling.

3. TRE E QUATTRO RUOTE.  
Nuovo 4R che sostituirà il Porter. L’accordo con il gruppo Foton determinerà una serie di importanti investimenti che riguardano il 2018 e il 2019. Attualmente è in corso già da un anno la fase di progettazione e a seguire nel 2019 ci saranno gli interventi di adeguamento delle linee di montaggio che consisteranno in installazione del test veicolo, opere edili, up grade verniciatura e interventi sul fine linea montaggio. Il prodotto verrà lanciato entro il 2020. L’accordo e l’investimento consentirà, oltre a rimanere in segmento di mercato strategico, di mettere in sicurezza gli attuali occupati nell’area con possibilità di recuperare occupazione rispetto ai livelli degli anni precedenti.

4. ALTRI INVESTIMENTI.
Nuovo impianto di Trattamento cataforesi della scocca in alluminio della Vespa, che si concluderà nel 2020.
Nel Reparto Motori di Pontedera sono previste l’assegnazione delle produzioni dei nuovi motori presentati nel piano e ulteriori investimenti di adeguamento dei macchinari e delle strutture.
Investimenti su macchinari controllo della qualità e software di produzione.

5. INVESTIMENTI  per piano riorganizzazione APRILIA
Con l’intervento di CIGS per riorganizzazione l’investimento su Aprilia riguarda la linea prodotto, il potenziamento su Aprilia Racing, percorsi di formazione professionale che coinvolgeranno tutto il personale, riorganizzazione delle linee di montaggio, allungate e ristrutturate, per rispondere meglio ai cambiamenti intervenute sui prodotti. Obiettivo è il miglioramento dell’efficienza di tutte le linee di produzione.

Le organizzazioni sindacali hanno chiesto alla direzione Piaggio di comunicare nel prossimo incontro la quantità stanziata degli investimenti appena verranno deliberati, la previsione dei volumi in rapporto con i carichi di lavoro per verificarne l’impatto positivo sull’occupazione, in termini di riduzione dell’uso degli ammortizzatori sociali.
Le parti hanno poi proseguito il confronto sui testi per il rinnovo del contratto aziendale.
Sulla prima parte di fatto si è concordato complessivamente il testo, rimangono distanze sull’implementazione dei primi interventi sulla climatizzazione delle aree produttive, sui break formativi sui temi della sicurezza del lavoro, sul testo territoriale e aziendale per l’azione di prevenzione sulle forme di molestie sessuali nei luoghi di lavoro, sulla definizione del confronto per condividere nei diversi stabilimenti italiani le modalità comuni di gestione delle problematiche inerenti ai tempi di lavoro, sul riconoscimento dei costi per le riunione di trattativa dei coordinamenti nazionali.
Il negoziato è poi proseguito sui temi della flessibilità degli orari, dove permangono distanze notevoli. L’azienda ha ribadito la propria posizione di richiedere ogni trimestre altre 48 ore sul lavoro plurisettimanale, rispetto alle 80 ore annue già previste dal CCNL. Il sindacato ha ribadito la propria indisponibilità a richieste aggiuntive a quelle già previste dal CCNL.
Sul tema dei part time verticali come sindacato abbiamo ribadito la necessità di accelerare il processo di trasformazione in full time, prevedendo un impegno formale a risolvere definitivamente il problema per tutti i lavoratori coinvolti entro la vigenza del nuovo contratto integrativo.
Sulla problematica del così detto “bacino” per i lavoratori temporanei, si è convenuto di monitorare l’evolversi del quadro legislativo per verificare eventuali modifiche al decreto dignità, che diano alle parti la possibilità in concreto di ricostruire il bacino individuando spazi di stabilizzazione, fondati sul diritto di precedenza nelle successive assunzioni.
Sugli istituiti di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, ricorso al part time orizzontale volontario e di introdurre in via sperimentale lo smart working, di migliorare gli orari elastici e i permessi di recupero ci aspettiamo una risposta positiva nel prossimo incontro.
Quando alla parte economica nel prossimo incontro l’azienda si presenterà con una proposta complessiva e articolata sul salario, Nel prossimo incontro inizierà il confronto anche sulla parte economica. per entrare nel vivo della trattativa.
Il prossimo incontro è stato fissato il 17 gennaio 2019.

Fim Fiom Uilm nazionali
Roma, 14 dicembre 2018

Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search