Lunedì, 17 Giugno 2019

Fiamm Spa. Reintegro sul posto di lavoro dopo la sentenza del Tribunale di Verona

LOGOFIOM-180X120

 

In data 2 febbraio 2015, il tribunale di Verona, sezione lavoro, ha emesso la sentenza a favore del lavoratore Karkouri Reduane, disponendone il reintegro sul posto di lavoro, in applicazione della norma dell’articolo 18 dello statuto dei lavoratori L.300/1970.

Tale disposizione è avvenuta a fronte dell’impugnazione del licenziamento per motivi disciplinari avvenuto nel febbraio 2013, seguito dal ricorso promosso dalla Fiom-Cgil di Verona su incarico del lavoratore.

In estrema sintesi, il giudice ha ritenuto che le mancanze a carico del lavoratore, non sono da ritenersi sufficientemente gravi, da prefigurare un provvedimento espulsivo, ma bensì conservativo.

In occasione del licenziamento, dato che il lavoratore era anche membro della Rsu, si sono proclamate ore di sciopero a cui la gran parte dei lavoratori avevano aderito.

L’azienda è stata condannata quindi, al pagamento di 12 mensilità arretrate e il riconoscimento del periodo contributivo, nei prossimi giorni il lavoratore rientrerà a pieno titolo nei ranghi aziendali.

Questa è la chiara dimostrazione, che lo strumento dell’articolo 18, ha la funzione di deterrente alle azioni che le aziende intendono mettere in campo, a partire dai motivi disciplinari.

Oggi, quindi più di ieri, dobbiamo fare di tutto affinché tale strumento non venga cancellato.

 

Fiom-Cgil Verona

Il segretario generale Stefano Zantedeschi

 

Verona, 4 febbraio 2015

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search