Domenica, 21 Luglio 2019

Articolo 18. Il Tribunale del Lavoro di Brescia annulla il licenziamento e dispone la reintegra del lavoratore licenziato senza giusta causa e giustificato motivo soggettivo

LOGOFIOM-180X120

 

Il Tribunale del Lavoro di Brescia applicando la tutela prevista dall'art 18 annulla il licenziamento e dispone la reintegra del lavoratore licenziato senza giusta causa e giustificato motivo soggettivo.

 

Importante sentenza emessa il 21 ottobre 2014 dal Giudice Ignazio Onni – Tribunale di Brescia Sezione Lavoro - .

La sentenza riguarda l’impugnazione del licenziamento intimato ad un lavoratore della ditta TTP di San Zeno il 21 marzo 2014.

Il lavoratore, assistito dall’Avvocato Alessandra Ferrari, ha presentato ricorso e chiesto la reintegra nel proprio posto di lavoro.

Il Giudice Onni ha annullato il licenziamento e ha disposto il reintegro nel posto di lavoro, per insussistenza della giusta causa e del giustificato motivo soggettivo e per insussistenza del fatto contestato, riconoscendo anche che al lavoratore siano corrisposte sette mensilità della paga globale di fatto e relativi contributi assistenziali e previdenziali.

L’annullamento del licenziamento e il reintegro del lavoratore al proprio posto di lavoro, dimostrano ancora una volta l’utilità della tutela prevista dall’ art 18 dello Statuto dei lavoratori e la possibilità per un lavoratore di ricorrere a fronte di un licenziamento fino ad ottenere un risultato positivo consentendo in questo modo il mantenimento del proprio posto di lavoro.

 

Brescia 21 ottobre 2014

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search