Lunedì, 24 Giugno 2019

Nessun confronto per Fata Logistic. La Fiom dichiara lo stato di agitazione

 

Dopo l'ultimo incontro tra le Segreterie nazionali FIM-FIOM-UILM e la Direzione aziendale di Fata Logistic e LGS avvenuto il 6 Ottobre 2017, non sono previsti ad oggi prossimi incontri per riprendere la trattativa sui temi lasciati in sospeso a quella data.

Nell'occasione le Parti si erano lasciate con un formale impegno reciproco di rivedersi nel mese di Novembre 2017, alla ripresa del tavolo nazionale di Leonardo, avventa ormai da tempo con l'armonizzazione dei pacchetti sanitari, comprendendo all'interno anche i Lavoratori di Fata Logistic.

Tutte le richieste formali e informali da parte della Fiom-Cgil nazionale sono cadute ad oggi nel vuoto, lasciando i Lavoratori di Fata Logistic nell'incertezza di un piano industriale che garantisca loro prospettive certe, senza nessun passo avanti nel percorso di stabilizzazione dei numerosi Lavoratori somministrati (in alcuni casi con periodi di durata superiori alle normative di legge) e di aziende in appalto strutturalmente legate ai cicli lavorativi, e senza l'applicazione della parte normativa del contratto integrativo di Leonardo prevista per le aziende con una percentuale superiore al 50% del pacchetto azionario detenuto dalla Corporate.

Nel mentre si susseguono indiscrezioni su possibili scelte alternative al mantenimento dell'azienda nel Gruppo, con difficoltà nell'acquisire nuove commesse e al contempo mantenere le attuali, come stanno a dimostrare la perdita di alcune commesse storiche.

Il quadro non solo è molto preoccupante per i lavoratori, che come Fiom-Cgil denunciamo ormai da molto tempo, ma diventano non più rinviabili iniziative che consentano la riapertura del confronto sui temi in sospeso, come sta avvenendo in tutte le aziende e nelle altre divisioni del Gruppo.

Per queste ragioni nella settimana dal 5 al 9 Febbraio come Fiom-Cgil, successivamente alle assemblee nei luoghi di lavoro per spiegare le ragioni e le motivazioni dell'iniziativa, verranno dichiarate 4 ore di sciopero da effettuarsi in tutti i siti dove è presente Fata Logistic, allargando la mobilitazione ai Lavoratori in somministrazione e alle Aziende in appalto presenti.

 

Fiom-Cgil nazionale

 

Roma, 29 gennaio 2018

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search