Lunedì, 24 Giugno 2019

Fata Logistic. Armonizzazione dei trattamenti

LOGOFIOM 180X120

Nella giornata di martedì 23 maggio 2017 presso la sede di Roma di Lgs si sono incontrate le Segreterie FIM-FIOM-UILM e le Direzioni aziendali di Fata Logistic e LGS per il proseguimento dell'armonizzazione dei trattamenti presenti in Leonardo per i lavoratori di Fata Logistic, e sul confronto per un modello di rappresentanza in queste due aziende che consenta relazioni sindacali in continuità con quanto oggi in essere nelle Aziende Leonardo.

Nell'incontro sono stati forniti i dati sul numero dei lavoratori presenti nei siti, aggiornati delle due aziende, sia quelli alle dirette dipendenze che quelli in somministrazione, come richiesto dalle Organizzazioni sindacali nel precedente incontro.

La discussione si è incentrata, alla luce dei dati forniti, sulla ricerca di soluzioni condivise tra le parti, nel rispetto delle attuali regole previste in tema di rappresentanza, che consentano di dare una rappresentanza sindacale in quei siti dove i numeri non permettono di eleggere le RSU.

L'azienda si è resa disponibile a valutare proposte che diano una rappresentanza superiore a quella già oggi legittimamente eletta nei siti, eleggendo inoltre la Rappresentanza sulla Sicurezza cosi come previsto dalla normativa di legge vigente.

Nel contempo si è iniziata una valutazione su tutti gli istituti relativi all'armonizzazione dell'integrativo di Leonardo per i Lavoratori Fata Logistic, come precedentemente concordato tra l'Azienda e le Organizzazioni Sindacali.

Su questa parte di discussione si è definito di velocizzare i tempi su tutti gli istituti già applicati oggi in tutte le divisioni di Leonardo ( orario di lavoro, permessi aggiuntivi, trasferte Italia, cedolino paga e eventuali trattamenti di maggiorazioni presenti): dopo l'illustrazione ai lavoratori nelle assemblee troveranno piena applicazione.

Sugli istituti del PDR, Target Bonus per 7 e Quadri, Welfare, Formazione e indennità turno, a fronte della prossima ripresa della trattativa nazionale di Gruppo per definire gli istituti ancora in sospeso, si svilupperà in parallelo la trattativa per l'azienda Fata Logistic.

Infine la direzione aziendale di LGS ha fornito alle Segreterie nazionali di FIM-FIOM-UILM le percentuali sugli indicatori del PDR stabiliti nell'accordo del Dicembre 2016 con la seguente ripartizione:

  • Funzioni Centrali 162.12%

  • Dipendenti B.U. Acquisti 172,21%

  • Dipendenti B.U. Real Estate 159,92%

  • Dipendenti B.U. Facility Management 141,25%

Ai Lavoratori che sono stati trasferiti successivamente in LGS verrà riconosciuto il PDR di provenienza dalle ex Aziende Finmeccanica, riparametrato rispetto alle percentuali sopraindicate.

A fronte dei temi lasciati in sospeso o ancora non definiti si è concordato un incontro per il 15 giugno 2017 presso la sede di LGS nel quale si approfondiranno, e possibilmente si congeleranno, gli istituti su cui vi sarà una rapida applicazione.

Come FIOM-CGIL nel frattempo faremo una valutazione e un confronto con le strutture Territoriali le RSU al fine di recepire trattamenti o istituti che non sono stati oggetto di discussione nell'incontro del 23 Maggio.

 

Fiom nazionale

 

Roma, 25 maggio 2017

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search