Giovedì, 25 Aprile 2019

Lgs cresce e consolida il ruolo in Leonardo

Nella giornata del 9 aprile 2019 si è svolta presso la sede nazionale di LGS a Roma l'informativa annuale alla presenza dell'AD Ing. Zoff e degli HR aziendali e di Corporate con le Organizzazioni sindacali nazionali e territoriali di Fim-Fiom-Uilm unitamente alle RSU elette.

Nella presentazione, i dati economici e finanziari a consuntivo per il 2018 sono in linea con i budget previsti, l'intero patrimonio immobiliare è passato al 31 dicembre 2018 in capo a LGS (valore circa 1 miliardo di euro) e sono state consolidate le piattaforme digitalizzate per gli acquisti LGS.

Sempre più LGS acquisisce un ruolo chiave nella gestione degli acquisti per Leonardo (nel 2018 la cifra è stata di 1,3 miliardi con un aumento di circa 200 milioni rispetto all'anno precedente) e sempre maggiori sono le interazioni con tutte le divisioni. La centralizzazione degli acquisti comuni per le varie divisioni ha portato ad un risparmio del 15%, con un miglioramento significativo anche sui tempi di consegna.

Illustrando le azioni sulle 3 linee di business in capo a LGS, sono state annunciate nuove iniziative quali la definizione di una interfaccia digitale per l'inserimento dei dati delle trasferte da parte dei dipendenti Leonardo e un programma di digitalizzazione di documenti e manuali correlati alle attività delle varie divisioni. Insieme a queste due iniziative va segnalata inoltre una valutazione conferita a LGS dalla capogruppo sullo studio di possibili forme alternative della mobilità, quali il car sharing e il car pooling, attraverso sinergie con i maggiori operatori del settore.

LGS sarà parte attiva nella riorganizzazione a Pomigliano, acquistando direttamente beni e strumenti indispensabili per il miglioramento dei processi produttivi previsti all'interno dello stabilimento. E' stata anche annunciata la necessità di un miglioramento nei processi di manutenzione delle macchine, non direttamente imputabili ai lavoratori delle ditte in appalto per la presa in carico del servizio, ma ai tempi che si perdono per i particolari mancanti durante le riparazioni.

L'azienda negli ultimi anni è cresciuta a livello occupazionale con processi di inserimento dei dipendenti nelle aree di business direttamente collegate alle attività svolte, gli attuali dipendenti sono 445 in 86 siti in Italia, rimanendo tuttavia una presenza fortemente parcellizzata nei vari siti.

Come Fiom-Cgil abbiamo rimarcato la bontà dell'accordo sulla rappresentanza stipulato alla fine del 2018, che ha portato nelle ultime settimane all'elezione di Rsu-Rls negli ambiti territoriali che con il loro operato saranno in grado di dare risposte alle lavoratrici e ai lavoratori che nel corso di questi anni non hanno potuto avere un’adeguata rappresentanza che potesse riportare e risolvere i vari problemi che si venivano a registrare soprattutto nei siti con meno unità. L'azienda ha inoltre ribadito che non sussiste ad oggi l’intenzione di spostamento della sede principale di via Pastrengo.

Formalizzate le nomine delle Rsu-Rls elette, come Fiom-Cgil valuteremo le più idonee forme comunicative per rendere capillare la presenza dei rappresentanti sindacali per risolvere le criticità tutt'oggi presenti.

 

Fiom-Cgil nazionale

Roma 11 aprile 2019

Attachments:
FileFile size
Download this file (LGS comunicato Fiom 11apr19.pdf)Lgs cresce e consolida il ruolo in Leonardo180 kB
Tags:

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search