Martedì, 22 Ottobre 2019

Fincantieri. Potetti (Fiom), basta incertezze, dare garanzie a tutti i cantieri

 

Da mesi si susseguono annunci di nuove commesse e attività su Fincantieri, con prospettive di lavoro fino ad oltre il 2025. Da tempo però alcuni cantieri chiedono chiarezza sulle prospettive e ad oggi non hanno ancora carichi certi e navi in programma per il 2018/2019.

È di ieri l'iniziativa dei lavoratori di Castellammare di Stabia che, in occasione del varo del troncone di nave da inviare a Monfalcone, hanno disertato la cerimonia uscendo dallo stabilimento come segnale di protesta e indignazione.

Avevo partecipato al precedente varo e assistito alla gioia e all'orgoglio dei lavoratori di Fincantieri nel vedere scivolare a mare quanto realizzato. Ripensando ai tanti complimenti e riconoscimenti ricevuti dall'azienda e dai rappresentanti istituzionali ai massimi livelli, ritengo che quei lavoratori abbiano proprio ragione a protestare e che sia grave che ad oggi, di fronte al portafoglio ordini dell'azienda, non si siano attribuite ulteriori attività a quel cantiere, così come agli altri che sono in sofferenza.

 

Fabrizio Potetti, coordinatore nazionale Fiom del gruppo Fincantieri.

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

Roma, 2 febbraio 2018

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search