Mercoledì, 22 Maggio 2019

Negative le proposte di Fincantieri su premi, welfare aziendale, trasferte e permessi

LOGOFIOM-180X120

Il 2 e 3 febbraio 2016 si sono svolti ulteriori incontri di approfondimento tra sindacati e azienda sui temi dell'integrativo aziendale Fincantieri: il premio di risultato, il welfare aziendale, il sistema di permessi, il sistema delle trasferte. L'azienda su tutti questi punti ha avanzato proposte che riducono i diritti dei lavoratori e rendono aleatorio il premio di risultato: infatti Fincantieri vorrebbe limitarsi a ripristinare i vecchi premi trasformando le erogazioni da certe a variabili. Inoltre l'insieme delle proposte configura relazioni sindacali con un ruolo del sindacato e della Rsu subalterno all'azienda. Le posizioni di impresa e sindacato rimangono perciò lontane tra loro sull'intero impianto della piattaforma.

Nei prossimi giorni sono previsti nuovi chiarimenti tecnici su alcuni aspetti degli argomenti trattati, mentre il 22 febbraio verrà affrontato il tema degli appalti e dell'occupazione come richiesto dalla Fiom. Per il 10 e 11 marzo è previsto l'incontro che dovrà fare il punto sull'insieme della trattativa, verificando se si siano fatti o meno progressi in direzione di un accordo, per poi decidere con i lavoratori il da farsi. In previsione di questo appuntamento la Fiom riunirà il 3 e 4 marzo il proprio coordinamento nazionale Fincantieri per decidere come e con quali proposte, coerenti con la piattaforma, affrontare il confronto con l'azienda.

 

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

 

Roma, 4 febbraio 2016

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search