Venerdì, 19 Luglio 2019

Le provocazioni di Fincantieri, il senso di responsabilità della Fiom

In questi giorni in tutti i cantieri di Fincantieri presenti sul territorio nazionale abbiamo scioperato e dichiarato lo sciopero degli straordinari sulla base delle decisioni prese dal Coordinamento Nazionale Fiom a sostegno del rinnovo dell’integrativo di gruppo. Anche nella giornata di oggi sono stati realizzati presìdi in diversi cantieri.

Va rilevato, nel cantiere di Palermo, un atteggiamento da parte di Fincantieri irresponsabile, provocatorio e non serio, quasi a voler ricercare lo scontro per trovare motivo per avvalorare le sue tesi e il ricatto di trasferire il lavoro fuori dai cantieri italiani. L'azienda, infatti, ha sostituito i lavoratori in sciopero con ditte in appalto, noleggiando decine di autogru e altri mezzi mobili. Una provocazione che viola il rispetto del diritto di sciopero e che ci riserviamo di portare nelle sedi competenti, ma che tendeva anche a scaricare sulla Fiom la responsabilità della mancata consegna di una nave.

Da parte della Fiom e della Rsu, al fine di evitare le trappole poste in essere da Fincantieri, per senso di responsabilità e scelta unilaterale, non sarà compromessa la possibilità di consegnare della nave.

 

La FIOM Nazionale

La FIOM Di Palermo
La RSU Fincantieri Palermo
 
Palermo, 4 aprile 2015

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search