Giovedì, 20 Giugno 2019

Fiom Padova - Ancora una tragedia sul lavoro nel padovano

Nel pomeriggio di martedì 15 gennaio 2019 Georgiev Peycho di 56 anni, operaio metalmeccanico con mansione di autista, originario della Bulgaria, è rimasto schiacciato fra due mezzi durante delle operazioni di movimentazione all’interno dello stabilimento della Ferrau spa a Selvazzano Dentro dove lavorava da 15 anni.

Georgiev lascia la moglie e due figli grandi, dipendenti anche loro della ditta Ferrau.

Con la morte di Georgiev sono saliti a 25 i decessi sul posto di lavoro in questi primi 15 giorni del 2019 in Italia. Un conto indecente per un Paese che dovrebbe, dopo l’ecatombe dello scorso anno, dare assoluta priorità ai temi della sicurezza sul lavoro.

Fabio Pozzerle della segreteria della Fiom di Padova: “Come Fiom non possiamo che esprimere la nostra vicinanza e offrire tutto il nostro sostegno alla famiglia di Georgiev e a tutti i lavoratori della Ferrau che dovranno affrontare le conseguenze di questa immensa tragedia. Non è possibile che incidenti del genere accadano ancora.”

Loris Scarpa, segretario generale della Fiom Cgil di Padova: “Andare al lavoro ormai è come andare in guerra, ogni giorno la conta dei morti aumenta in maniera esponenziale, ed è questa la vera emergenza nel nostro Paese! Siamo fiduciosi che verrà fatta chiarezza sull’accaduto.”

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search