Giovedì, 18 Aprile 2019

Fiom Padova - Almaviva: scioperi con presidi e assemblee davanti alle sedi aziendali di tutta Italia, anche a Padova

Oggi anche i 160 lavoratori della sede di Almaviva spa, così come i colleghi di tutta Italia, hanno deciso di scioperare e di fermarsi in presidio sotto la sede aziendale di Camin per dimostrare il proprio dissenso nei confronti delle scelte aziendali.

Gli scioperi sono stati indetti dopo l'incontro che si è tenuto martedì 5 dicembre fra il Coordinamento delle Rsu Almaviva, Fim, Fiom, Uilm nazionali e la Direzione aziendale la quale ha esplicitato la propria richiesta di riduzione del costo del lavoro da realizzare attraverso una serie di nuovi e pesanti tagli agli accordi integrativi aziendali. L'azienda vuole il taglio degli stipendi e l’aumento delle giornate lavorative usando il periodo residuo di Cigo/CdS come arma di ricatto. Continua ad assumere e ad esternalizzare, mentre l’andamento economico degli ultimi anni e quello previsionale stanno rappresentando un’inversione di tendenza con il miglioramento di ricavi, margini e utile. Inoltre il recente finanziamento, realizzato ricorrendo all’emissione di obbligazioni per 250 milioni di euro, ha permesso di ristrutturare la situazione debitoria del gruppo riducendo gli oneri finanziari. Anche per queste ragioni il Coordinamento delle Rsu Almaviva e Fim, Fiom, Uilm nazionali hanno considerato inaccettabile e pericolosa la posizione assunta dall’azienda, e hanno proclamato lo stato di agitazione indicendo un pacchetto di 16 ore di sciopero.

 

I lavoratori chiedono invece che l’uscita dalla crisi sia accompagnata da un più accorto uso dell’ammortizzatore sociale e da un progressivo ripristino degli istituti contrattuali temporaneamente sospesi. A questo si devono affiancare interventi per favorire il pensionamento dei più anziani e la determinazione di un Premio di Risultato che preveda un beneficio economico a fronte degli obiettivi raggiunti.

 

L’adesione allo sciopero ha sfiorato il 100% dei lavoratori padovani. Basta questo dato per comprendere quanto sbagliate siano le scelte aziendali e quanto forte sia la volontà delle maestranze di sostenere le proposte sindacali, opponendosi con forza all’ipotesi di taglio degli stipendi” sostiene Fabio Pozzerle della Fiom Cgil di Padova.

 

Padova, 14 dicembre 2017

 

Almaviva 4

Almaviva 3

Almaviva 2

Almaviva 1

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search