Sabato, 21 Settembre 2019

Sirti. Coordinamento Rsu del Triveneto: proclamate 2 ore di sciopero il 10 febbraio

Il giorno 5 febbraio si è riunito il Coordinamento delle Rsu Sirti del Triveneto, per affrontare la situazione generale alla luce delle ultime vicende aziendali.

Il Coordinamento ritiene che i lavoratori della Sirti, negli ultimi anni, sono stati attori principali della tenuta dell’azienda dando dimostrazione di condivisione del piano industriale e contribuendo fattivamente al rafforzamento dello stesso.

Il Coordinamento avverte, pertanto, la necessità di comprendere meglio i processi interni in atto in merito alla ripatrimonializzazione della Sirti ed alla diversa strutturazione dell’azienda stessa; la preoccupazione è che si stia andando verso una suddivisione in “Divisioni” (per tipologia di lavoro), e non più in strutture interregionali, rendendo sempre più probabile l’ipotesi “spezzatino”, ipotesi alla quale il Coordinamento esprime la propria netta contrarietà e preoccupazione anche alla luce delle recenti dichiarazioni da parte di Telecom Italia sul rientro di diverse attività attualmente date in appalto, che potrebbero determinare una ricaduta sui livelli occupazionali della Sirti.

Il Coordinamento esprime con forza la necessità di riprendere un tavolo negoziale alla cui base vi sia una non più rinviabile discussione sul tema delle relazioni industriali, che affronti con urgenza il tema della ricostruzione del PDR per i prossimi anni e per il pregresso.

Contestualmente, il Coordinamento, ritiene indispensabile, alla luce del voto espresso dai lavoratori sul territorio nazionale, determinare un percorso che consenta il superamento delle criticità emerse in merito alla diversa articolazione degli orari di lavoro.

Il Coordinamento del Triveneto si è impegnato nelle prossime settimane in una campagna assembleare su tutti i cantieri, che porti ad un’assemblea congiunta di tutti i lavoratori del Triveneto per affrontare la complessità della situazione.

Il Coordinamento sollecita le Organizzazioni sindacali nazionali alla richiesta di un incontro per affrontare i temi sopracitati.

Pertanto, in linea con il comunicato delle Organizzazioni sindacali nazionali, viene aperto lo stato di agitazione su tutto il territorio del Triveneto con il blocco delle reperibilità, dei lavori programmati, e dei tempi di viaggio e vengono proclamate 2 ore di sciopero per martedì 10 febbraio dalle 8 alle 10 nel corso delle quali si terranno su tutti i cantieri del Triveneto dei presidi con assemblee.

 

Coordinamento Rsu Sirti del Triveneto

Mestre, 5 febbraio 2015

 

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search