Mercoledì, 19 Giugno 2019

Il governo taglia i fondi all'Inail per salute e sicurezza sul lavoro. Fiom: “Vergogna!”

In uno degli emendamenti alla manovra che il governo sta presentando al Senato, sotto la spinta delle associazioni delle imprese, viene prevista la riduzione dei premi assicurativi che le imprese pagano all’Inail.
Un emendamento così fatto, oltre a essere un sostegno sbagliato alle imprese, diventa vergognoso poiché prevede che 110 dei 410 milioni di risparmi previsti per le aziende nel 2019, verrebbero individuati sottraendoli agli impegni dell'Inail per la formazione in materia di sicurezza e di tutela della salute, soprattutto per le piccole imprese.
Ed è una vergogna ancora più grande perché avviene mentre la condizione lavorativa peggiora e aumentano gli infortuni e le malattie connesse al lavoro. Chiediamo al governo, al ministro del Lavoro, di cancellare questo emendamento e al Parlamento comunque di non approvarlo.
Se l’emendamento verrà mantenuto sarà una ragione ancora più forte per la realizzazione di una grande mobilitazione.

Dichiarazione di Maurizio Marcelli, responsabile Fiom per Salute e sicurezza

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma, 19 dicembre 2018

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search