Martedì, 25 Giugno 2019

Formazione. Re David (Fiom), investimento strategico per lavoratori e sviluppo d’impresa

“L’ultimo Ccnl dei metalmeccanici ha introdotto un concetto fondamentale: il diritto soggettivo alla formazione professionale.
Con il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, firmato il 26 novembre 2016, le aziende devono coinvolgere tutti i dipendenti in percorsi di formazione continua di almeno 24 ore dentro l’orario di lavoro. Per il contratto dei metalmeccanici è strategico l’investimento in formazione rivolto alle lavoratrici e ai lavoratori.
L’innovazione tecnologica e organizzativa del processo produttivo e del lavoro richiede aggiornamento, perfezionamento e sviluppo di conoscenze e di competenze.
Per l’attuazione di questo diritto soggettivo nel Ccnl sono individuati due percorsi tra loro complementari: l’informazione e il confronto con la RSU con un esame congiunto tra le stesse e la direzione aziendale in caso di divergenze; e un monitoraggio dell’attuazione della formazione svolta assegnando questo ruolo a Commissioni (quella nazionale e quelle territoriali) per la formazione e l’apprendistato.
I dati finora raccolti ci dicono che moltissime sono le aziende che svolgono formazione, a cui  sono destinati investimenti e risorse importanti. Sono, tuttavia, ancora troppe le aziende che non hanno programmato la formazione per tutti i lavoratori. La situazione è ancora più difficile nel Mezzogiorno, nelle piccole imprese, nei settori a bassa innovazione tecnologica e più esposti ad una competitività fondata sui bassi salari.
Le Commissioni territoriali sono già insediate e operanti come commissioni categoriali dei metalmeccanici in pochissime realtà come Torino, Milano, Bergamo, Brescia, Verona, Napoli; in altre si stanno costituendo in queste settimane, come a Savona e Imperia. In tutti gli altri territori sono insediate Commissioni confederali.
L’obiettivo per la Fiom è far crescere la cultura della formazione nella contrattazione; costruire le Commissioni per la formazione in modo diffuso nei territori; e realizzare la certificazione delle competenze come riconoscimento di un percorso professionale per ogni lavoratore”.
Lo dichiara in una nota Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil, al termine dell’evento congiunto per promuovere il diritto soggettivo alla formazione in applicazione del Ccnl.

Fiom-Cgil/Ufficio Stampa

Roma, 14 novembre

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

I agree with the Privacy policy

Search