Mercoledì, 21 Agosto 2019

Telespazio/e-Geos: premio di risultato 2017

Telespazio

In data 5 dicembre 2017, nella sede di Unindustria Roma, è stato siglato il verbale di Accordo per il Premio di Risultato (PDR da erogare nel 2018) per le aziende Telespazio ed e-Geos.

L’Accordo, come già noto, sancisce gli indicatori di performance di Gruppo, Aziendali e di LoB, ed i relativi pesi percentuali, necessari a valorizzare l’importo del PdR stesso. A tal proposito la Capo Gruppo Leonardo S.p.A. e le OO.SS. Nazionali hanno congiuntamente concordato di prorogare, anche per il 2017, lo schema generale usato per la definizione del PdR 2016. Le uniche variazioni presenti nell’Accordo Telespazio/e-GEOS riguardano L’EBIT-A che sostituisce L’EBIT e gli indicatori di Performance LOB (Line of Business) che vengono sostituiti con il Margine Operativo Lordo (MOL) secondo le indicazioni riportate sull’Accordo.

La delegazione FIOM ha rimarcato il mancato rispetto dell’accordo integrativo vigente, il quale rimanda al Coordinamento delle RSU la condivisione dei cosiddetti indicatori di prossimità (3° Livello). La mancata condivisione ed i tempi stretti per consentire la fruizione della detassazione non hanno consentito tale verifica che è stato chiesto di porre in atto tempestivamente a partire dal PdR 2018. Comunque la FIOM ha chiesto che si tenga conto per il futuro della necessità di determinare indicatori di prossimità meno “bilancistici” (redditività) e più orientati a produttività, qualità, efficienza ed innovazione.

A rafforzare quanto richiesto si è condiviso con l’Azienda, per quanto riguarda la sola Telespazio, il depotenziamento del valore percentuale di riferimento del MOL (da 25% a 20%) e, ad ulteriore tutela, la condizione d’accesso al 50% della quota di premio relativa al MOL di LOB ancorata al budget MOL aziendale.

Infine la delegazione FIOM ha ricordato all’azienda che rimangono aperte molte e urgenti questioni da risolvere in fretta sulla corretta applicazione del contratto di II° livello.

L’integrativo firmato un anno fa non ha trovato ancora soddisfacente applicazione, continuando ad essere oggetto di continua interpretazione e reinterpretazione da parte dell’azienda, nascosta spesso dietro presunti problemi l’adeguamento del sistema SAP.

La FIOM ha chiesto ufficialmente all’Azienda l’apertura di tavolo di confronto necessario ha chiudere in modo definitivo queste gravi mancanze che incidono fortemente sullo stato delle attività aziendali ma soprattutto sulle tasche dei lavoratori, in particolare su:

 

PAR

Pagamento annuale delle ore residuali.

 

Trattamento Missioni:

1) impossibilità di utilizzare il sistema misto;

2) rigido calcolo dei tempi di percorrenza;

3) Field Service;

4) mancata corresponsione, ai turnisti in missione, della mezz’ora di pausa.

 

Prestazioni Lavorative:

Flessibilità e visite mediche;

Telelavoro e Smart Working.

 

L’Azienda ha recepito tale richiesta ed ha convocato un Coordinamento delle Rsu per il 18 Dicembre che sarà seguito da un successivo incontro previsto per il 23 Gennaio per un doveroso confronto di verifica con le RSU ed i relativi referenti nazionali.

 

Fiom-Cgil nazionale

Coordinamento Rsu Fiom-Cgil

 

Roma, 14 dicembre 2017

Attachments:
FileFile size
Download this file (17_12_14-Telespazio.pdf)Telespazio/e-Geos: premio di risultato 2017185 kB

La Fiom è il sindacato delle lavoratrici e lavoratori metalmeccanici della Cgil

Iscrizione Newsletter

Dichiaro di aver letto e compreso l’informativa Privacy e Termini di Utilizzo e di prestare il consenso al trattamento dei miei dati per le finalità e secondo le modalità indicate nella Privacy policy

Search